11 maggio 2018 17:10

FENOMENO DA DEBELLARE

Videosorveglianza per multare chi abbandona i rifiuti: ecco le novità in arrivo

Al via il progetto di Ecoambiente per contrastare i furbetti che inquinano il nostro territorio

ROVIGO – Anche in Polesine, purtroppo, si assiste a un fenomeno assai grave: l’abbandono dei rifiuti. Persone che per liberarsi della spazzatura preferiscono gettarla nei canali, nelle campagne e lungo le strade, piuttosto che iniziare a fare la raccolta differenziata. Un fenomeno che ogni anno fa perdere circa 150mila euro ad Ecoambiente per la sua gestione, che vanifica i risultati della raccolta porta a porta. Proprio per questo, questa mattina, 11 maggio, Ecoambiente ha incontrato gli amministratori locali per proporre iniziative di contrasto all’abbandono dei rifiuti.

“Per prima cosa serve formazione ed educazione – spiega il direttore tecnico di Ecoambiente, Valerio Frazzarin -. Poi passeremo anche a una fase sanzionatoria: installeremo video sorveglianza costante e appositi macchinari per fotografare le auto di chi infrange le regole per poterli multare. Non ci interessa ricavare soldi, ma contrastare questo fenomeno: ricevere una multa salata a casa sono sicuro sarà un ottimo deterrente”.

Con lui, il presidente di Ecoambiente, Alessandro Palli: “Purtroppo quello dell’abbandono dei rifiuti è un fenomeno molto grave – spiega – che ci impedisce di proseguire con risultati nella raccolta differenziata: ogni sforzo viene vanificato da chi getta indistintamente rifiuti lungo le nostre strade e nel nostro territorio. Inoltre, spesso ci troviamo in difficoltà a recuperare la stessa spazzatura, non sapendo cosa contenano i sacchi gettati e non potendoli aprire senza precauzioni.  Purtroppo questo avviene in tutta la provincia, non c’è distinzione. Oggi vogliamo proprio formare gli amministratori per poter mettere in campo azioni deterrenti, dalle multe al controllo costante del territorio attraverso apposite figure professionali. Questo impatterà positivamente sul territorio, che sarà meno inquinato, ma anche sulla bolletta dei rifiuti: gestire l’abbandono è assai costoso e lo pagano tutti i cittadini”.