31 Maggio 2018 17:20

DIOCESI ADRIA ROVIGO

Spread e caos, il vescovo ai parroci: “Dite messa per l’Italia”

Clamorosa iniziativa di monsignor Pierantonio Pavanello
Il vescovo Pierantonio Pavanello


ROVIGO – “Carissimiin questi giorni viviamo tutti sentimenti di smarrimento e preoccupazione per la nostra Italia assistendo all’aggravarsi della crisi politica seguita alle elezioni politiche del 4 marzo”. Comincia così la comunicazione del vescovo Pierantonio Pavanello, diretta ai sacerdoti della diocesi di Adria – Rovigo, con la quale la massima autorità religiosa del Polesine manifesta la propria preoccupazione per un momento estremamente difficile per il Paese.
“Preoccupano – prosegue infatti il vescovo – non solo le conseguenze di carattere economico e finanziario determinate dall’incertezza politica, conseguenze che finiscono per colpire tutti ma in particolare le fasce più deboli e fragili della popolazione, ma anche il diffondersi di un clima di accesa conflittualità tra i sostenitori dei diversi schieramenti politici e la messa in discussione dello stesso sistema di regole costituzionali, che reggono la nostra convivenza civile”.

“In questo momento così delicato, come cristiani dobbiamo lavorare perché al di là delle divisioni prevalga la ricerca paziente e coraggiosa del bene comune. Come credenti ci sentiamo impegnati a chiedere al Signore di ispirare propositi di responsabilità e di solidarietà a tutti i cittadini e in particolare a chi è stato chiamato tramite il voto ad esercitare la rappresentanza politica”.

“Invito pertanto tutti i sacerdoti a prevedere nelle messe di sabato 2 e domenica 3 giugno una speciale preghiera per l’Italia. Secondo le circostanze si potrà predisporre un’apposita intenzione nella preghiera dei fedeli o recitare al termine della celebrazione la ‘preghiera per l’Italia’, composta da San Giovanni Paolo II nel 1994 in un altro momento di grande tensione per il nostro Paese. Se lo si riterrà opportuno, si potrà diffondere l’ “Appello per il bene comune” del card, Gualtiero Bassetti, Presidente della Cei”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.