04 maggio 2018 13:35

GRANDI EVENTI

Rovigoracconta parte alla grande: Comencini, Guzzanti e Ghemon

La pioggia ha graziato il festival letterario polesano che ha richiamato nelle piazze centinaia di persone


ROVIGO – Le previsioni meteo hanno fatto cilecca: Rovigoracconta 2018 è iniziato con il botto e sotto un cielo limpido, almeno fino alle 21, con una piazza Vittorio Emanuele II rigonfia di persone interessate ad ascoltare le parole di Cristina Comencini e Caterina Guzzanti, che hanno presentato il libro “Da soli”, prime due ospiti di quest’edizione del festival. A seguire, in piazza Garibaldi, il rapper Ghemon ha parlato del proprio libro autobiografico “Io sono”, a cui è seguito un deejay-set di musica black e hip hop all’interno del Caffé Borsa.

“Nel mio libro Da Soli – spiega la Comencini, regista – scenografica e scrittrice – voglio raccontare le relazioni di oggi e il modo in cui ognuno di noi le vive. C’è chi reagisce in un modo, chi un altro, è impossibile non identificarsi in uno dei personaggi: di certo non voglio né giudicare né criticare, ma è un dato di fatto che ormai siano poche le persone che riescono a gettare basi solide per portarle avanti, sono quasi degli eroi in un mare di incertezze”. Alcuni brani sono stati letti da Caterina Guzzanti, attrice e comica: “Ho lavorato con Cristina sul palcoscenico a teatro – spiega – e tra noi si è creato subito un bel legame. Mi piace interpretare un personaggio, dargli rotondità attraverso la voce. Un po’ come quello che ho fatto anche con i miei personaggi, inventati o parodie che fossero”.

L’appuntamento finale del giovedì è spettato poi a Ghemon, rapper di Avellino all’attivo di 7 album, che ha presentato il proprio libro in cui narra storie della sua vita, episodi, il suo amore per la musica. “E’ stata un’esperienza divertente scrivere un libro, ma non ho l’arroganza di pensare che sia un’autobiografia, ho solo 36 anni – racconta -. Sono poi contento di poter crescere con la mia musica in un panorama italiano in grande evoluzione, anche se resto libero da ogni schema imposto. Il mio amore rimane il rap, tanto criticato prima e tanto comune oggi”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.