13 maggio 2018 20:40

Piazza XX Settembre, le varie facce del rispetto

Sono tanti i facili censori degli errori dei ragazzi che frequentano piazza XX Settembre. Ci sarebbe da attendersi quindi che chi critica, anche pesantemente, tenga sempre una condotta irreprensibile. Ma a ben guardare non è così. Come ben si vede dalla mancanza di rispetto di un doppio divieto di accesso in zona a traffico limitato e di divieto di sosta ignorato in modo sgangherato e folcloristico, in pieno giorno, alla luce del sole e sotto gli occhi di tutti.
Fa più rumore chi fa un po’ di rumore di chi non rispetta altre norme della civile convivenza. E questo vale anche per tanti “irreprensibili” pronti a puntare il dito contro gli eccessi degli adolescenti che affollano la piazza ma meno reattivi nel tenere i propri cani al guinzaglio (altra cosa prevista dalla legge) e soprattutto nel raccogliere gli escrementi con cui “ornano” il prato verde di piazza XX Settembre.

Elisa Barion