05 Maggio 2018 13:05

ROVIGORACCONTA 2018

L’inno d’amore di Augias per l’Italia conquista la città

Durante la serata lo show musicale e ironico dei Pinguini Tattici Nucleari


ROVIGO – La seconda giornata di Rovigoracconta 2018 è stata un inno d’amore all’Italia. Protagonista, sul palco di piazza Vittorio Emanuele II, il giornalista Corrado Augias, che ha incantato i tanti presenti raccontando il suo ultimo libro, Questa Nostra Italia. Un viaggio da Torino a Palermo, in cui si ripercorrono i fatti che hanno segnato il nostro Paese e che lo contraddistinguono, nel bene e nel male. Un’elegante lettera d’amore, travagliato, di un intellettuale raffinato, che ha imparato a guardare questa sua patria da fuori senza però mai smettere di amarla e partecipare alle sue vicende politiche e umane.

“L’Italia ha una storia che va conosciuta – spiega Augias -. Una storia che rende ogni città diversa, i suoi abitanti diversi, le sue tradizioni diverse. Ma che unisce tutto il Bel Paese grazia alla sua capacità di ricercare e ritrovare il bello in ogni cosa, la nostra salvezza. Pensate al nostro cibo, al nostro vino, alla nostra architettura, alla nostra cultura: nonostante i problemi gli italiani ci sono sempre ed eccellono. Così vedo anche il futuro: continueremo ad esserci, nonostante i problemi e le crisi. Non sono ottimista, ma fiducioso. Ho fiducia nell’Italia”.

A seguire, una serata musicale aperta dal cantautore rodigino Marcello Ubertone e conclusa con l’ironico e brillante show dei Pinguini Tattici Nucleari, gruppo rivelazione del momento proveniente dal bergamasco. Impossibile non ridere, scherzare e ballare con loro, anche intervistandoli: “E’ la prima volta che veniamo a Rovigo e già la amiamo: amiamo le edicole, i sorrisi della gente, i cani. Siamo contenti di esibirci con il nostro show in questa piazza”  commentano i Pinguini. E a chi li vede come i futuri eredi degli Elio e le storie Tese, rispondono: “No, non crediamo di valere tanto. Noi siamo decisamente meglio”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.