16 maggio 2018 12:03

EX ASILO DI VIA ALFIERI

Casa delle associazioni: “Entro l’anno sarà occupata”

Approvato il regolamento per l'assegnazione degli immobili comunali alle associazioni

ROVIGO – Il consiglio comunale ha approvato il Regolamento per l’assegnazione degli immobili comunali ad enti del terzo settore. Un regolamento che l’assessore Antonio Saccardin aveva già illustrato (LEGGI ARTICOLO), presentato in aula lunedì 14 maggio con le modifiche del caso. Un regolamento che permetterà, finalmente, alle associazioni, di iniziare ad occupare anche la loro nuova casa, l’ex asilo di via Alfieri, in Commenda, da tempo pronto dopo la corposa restaurazione ma in attesa del regolamento di assegnazione per diventare operativo.

“C’era la necessità di fare ordine al settore patrimonio per quanto riguarda gli immobili e la loro assegnazione – spiega Saccardin – e poi di portare trasparenza nell’assegnazione che avverrà sempre con procedure di evidenza pubblica e sulla base di un bando di cui questo regolamento fissa i criteri in ordine di importanza con appositi punteggi che saranno riportati nel bando. Inoltre con questo regolamento mettiamo una rotazione alle assegnazioni che dureranno 4 anni. Tutto questo tenendo conto dei principi di gestione del patrimonio pubblico che prevedono la necessità di razionalizzazione e redditività. Ci deve essere una compartecipazione alle spese, ma anche una previsione di canone“.

“Parti salienti del regolamento: i criteri di assegnazione, il concorso nelle spese che almeno il primo anno sarà 50 e 50. Alla fine del primo anno facciamo resoconto e se ci sono condizioni da condizioni da considerare saranno a loro favore. Cioè pagherà di più il Comune. Previsto anche un canone che potrà essere abbattuto con i seguenti criteri: ridotto a chi concorre alla realizzazione delle linee programmatiche di governo della amministrazione comunale e anche in base al numero di associazioni che occupano quella stanza”.

Nei prossimi giorni faremo una delibera di giunta subito per assegnare l’ex asilo di via Alfieri: un bando subito per assegnare quelle stanze, così intanto facciamo il censimento di tutto il resto che è esistente, degli altri immobili assegnati. Un censimento che durerà fino alla fine di aprile del prossimo anno. Chiaramente se c’è qualche associazione che occupa senza titolo dovrà sgomberare. Entro la fine del prossimo anno l’asilo sarà finalmente riempito”.