16 aprile 2018 16:48

VIALE TRE MARTIRI ROVIGO

“Strisce invisibili, pedoni a rischio”: parte la petizione

Con Fiab


ROVIGO – “Gli attraversamenti pedonali sul trafficato Viale Tre Martiri, dalla ciclopedonale in prossimità di  Piazza d’armi allo Stadio Gabrielli, sono oggettivamente pericolosi”. Lo dice Fiab, Federazione italiana amici della bici. “I quattro passaggi pedonali – prosegue la nota – fondamentali per chi arriva o vuole andare verso il quartiere Commenda Est, dove esistono numerosi centri di interesse e servizi sono praticamente invisibili e  regolarmente ignorati dai mezzi a motore”.

“Nonostante l’illuminazione discreta, la reale situazione di strisce sbiadite,  rigogliosa vegetazione e alta velocità (anche se il limite formale è dei 30 km/h) rende questi passaggi un vero terno al lotto per pedoni e ciclisti appiedati che vogliano attraversare il viale. La pericolosità è stata purtroppo dimostrata dai più recenti fatti di cronaca. La strada, malgrado il nuovo tratto di ciclabile parallelo al viale, necessita chiaramente di interventi per una più sicura fruibilità da parte degli utenti deboli della strada”.

“La stessa ciclopedonale abbisogna di rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale  e della sua uniformità e conformità. Viale Tre Martiri è un collegamento essenziale di diversi poli di interesse: da un lato questura, stadio Gabrielli e non ultimo l’ospedale civile Santa Maria della Misericordia, dall’altro lato molte attività commerciali, farmacia, sede della Cisl e ufficio posale. Vista la loro contiguità al centro città e al quartiere Commenda questi servizi essenziali vengono spesso raggiunti dal cittadino a piedi o in bicicletta”.

“Per richiamare l’attenzione sulla questione Fiab Amici della bici di Rovigo, in occasione dell’iniziativa Contaciclisti, il consueto monitoraggio degli accessi ciclabili verso/dal centro promuove una raccolta firme per chiedere con forza all’amministrazione comunale la messa in sicurezza di questa attraversamenti. L’appuntamento è per venerdì 20 aprile nello spazio destinato al bikesharing dove i volontari dell’Associazione Fiab saranno presenti con un gazebo dalle 17 alle 19. Sarà possibile firmare l’appello anche presso la sede Fiab, in corso del Popolo 272, negli orari di apertura: martedì e giovedì dalle 10 alle 12,  martedì e venerdì dalle 17 alle 18:30 e giovedì dalle 21 alle 22:30″.

“Fiab Amici della bici di Rovigo resta a disposizione dell’Amministrazione per suggerire e individuare soluzioni efficaci, come ad esempio l’installazione di segnaletica verticale illuminata nei passaggi, semafori a chiamata e led sulle strisce pedonali, senza trascurare un maggior controllo del rispetto dei limiti di velocità, che in quel tratto è di 30 chilometri orari. Infine, l’Associazione propone un rifacimento gli spazi di sosta a ridosso della ciclabile di fronte allo stadio Gabrielli e l’installazione di rastrelliere davanti a stadio e questura: questa semplice soluzione  renderebbe più fruibili per i ciclisti questi luoghi pubblici. Si tratterebbe, nel complesso, di piccole misure che però possono garantire una maggiore sicurezza e tutela per chi sceglie o deve (perché minore o anziano)  muoversi a piedi o in bicicletta”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.