16 aprile 2018 12:14

TORNEO ALDO MILANI

Qui si forgiano campioni. Ma soprattutto uomini

21 e 22 aprile


Rovigo – “II Torneo “Aldo Milani” si conferma ancora una volta una tappa fondamentale nel panorama rugbistico giovanile del nostro Paese, portando in campo le migliori realtà della categoria U16.
Pochi tornei, in Italia, possono vantare la tradizione dell’appuntamento organizzato dal Club Aldo Milani  che, da quarantaquattro anni, riesce a portare in campo quanto di meglio il movimento giovanile italiana di categoria abbia da offrire”. Le parole sono del presidente federale Alfredo Gavazzi, e quale miglior riconoscimento per un torneo che spegne 44 candeline lavorando 365 giorni l’anno per i ragazzi.
Tanti i temi del prossimo evento che si disputerà il 21 e 22 aprile allo stadio Battaglini i ritorno del Petrarca Padova e L’Aquila, una squadra sudafricana ed una tedesca, un Badia leader del girone meritocratico, ed una Monti Junior Rovigo padrona di casa pronta a ben figurare.
“La partecipazione di ben 25 squadre in questa 44°edizione – il commento dell’assessore regionale allo Sport, Cristiano Corazzari – conferma ancora una volta, la capacità dell’associazione sportiva dilettantistica Rugby Club Milani di saper coinvolgere, emozionare ed entusiasmare. Conferma anche una grande capacità organizzativa per la quale desidero ringraziare sinceramente tutto lo staff  per l’assiduo impegno e lo sforzo profuso nel mantenere vivo ed attuale il torneo, dal quale sono usciti alcuni dei nostri migliori giocatori”.

 

Il torneo si svolge in collaborazione con Fir (Federazione Italiana rugby), il patrocinio di Regione Veneto, Provincia e Comune di Rovigo, del CRVeneto, del Coni e del Panathlon, nonchè di tutte le locali realtà rugbistiche in primis la FemiCz Rugby Rovigo Delta. 
Manifestazione che vedrà in palio, oltre all’abito trofeo, anche la Targa Vittorio ‘Biso’ Bordon (32esima edizione), per molti anni giocatore della Rugby Rovigo e compagno di squadra di Aldo Milani,  la targa “Stefano Casotti” (25esima edizione), la 19esima targa ‘Paolo Cesaro’, il 18esimo trofeo Andrea Dal Martello, la 10ecima targa Ciar, il trofeo delle ‘Felci d’Oro’ (14esima edizione) e il premio intitolato a Nicola Perin (terza edizione).
“In questa occasione il nostro  tempio della palla ovale vedrà – le parole del sindaco Massimo Bergamin – ancora una volta il confronto fra tanti giovani atleti, che potranno vivere un’esperienza unica.  Da qui sono passati i più grandi campioni del mondo e questo è sicuramente il miglior viatico per quelli che saranno i ragazzi e gli adulti del futuro. La città è pronta a sostenere questa due giorni di rugby che si fonda  su importanti valori morali, dove la condivisione è il leit motiv che accompagna il torneo”.
Ci sarò anche Luke Mahoney che nella sua militanza in rossoblù è stato il miglior tallonatore del campionato di Eccellenza, un esempio di correttezza, un attestato di stima che gli avversari di molte battaglie gli hanno sempre riconosciuto, eletto per acclamazione capitano dei Bersaglieri. 8 campionati giocati con la maglia dei Bersaglieri, 143 presenze e 105 punti frutto di 21 mete, si ripresenterà al Battaglini da allenatore e coordinatore tecnico del Rugby Sc Frankfurt 1880 (Germania).
Le squadre partecipanti: Rugby San Donà, Ftgi Rugby Euganei Asd, Asd Nea Ostia Rugby, Roma Legio Invicta XV, Asd Biella Rugby Club, Ftgi Valpolicella West Verona Rugby, Buffalo’s (Sud Africa), Asd Rugby Paese, Asd I Puma Bisenzio Rugby, Cus Torino, Cus Genova Rugby, Rugby Mare e Terra, Monti Rugby Rovigo Junior, VII° Rugby Torino Asd, Cus Milano Rugby Asd, Polisportiva L’Aquila Rugby, Rugby Vicenza, Asd Valsugana Rugby Padova, Rugby Sc Frankfurt 1880 (Germania), Polisportiva Lazio Rugby Junior, Asd Rugby Milano, Petrarca Rugby Junior Asd, Grifoni Rugby Oderzo Asd, Sud Tirolo Rugby, Rugby Badia 1981.
DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.