16 aprile 2018 17:17

BASEBALL SERIE B

Passo falso nel diamante di casa per i rossoblù

Due sconfitte per l'Itas Rovigo


ROVIGO – Doppia battuta d’arresto per il Baseball Softball Club Rovigo nella seconda giornata del girone B di Serie B. Un rallentamento inaspettato sul diamante di casa arrivato domenica 15 aprile per mano di un sorprendente Junior Alpina Trieste, arrivato in via Vittorio Veneto tirato a lucido. Per il roster rossoblù, che quest’anno si è presentato al via quasi totalmente “made in Rovigo” e con la ferma intenzione di dare sempre più spazio ai giovani usciti dal vivaio, si è trattato della classica giornata no.

E dire che l’avvio di gara uno aveva fatto ben sperare manager Fidel Reinoso e tutti i tifosi rodigini. Quattro i punti portati a casa dal Baseball Softball Club Rovigo nel primo turno di battuta: le firme di Nehemiah Reyes, Lorenzo Malengo, Enrico Salvatore e Mirko Ferrari. Assorbito il colpo, gli avversari hanno iniziato a prendere le misure ai rodigini, sfruttando un monte di lancio molto solido che alla lunga ha fatto la differenza. Tra il terzo e il quarto turno di battuta il sorpasso ai danni dei padroni di casa, che hanno cercato prontamente di restare in scia col passaggio a casa base di Filippo Cherubin. Ma altri tre punti hanno consegnato la prima vittoria allo Junior Alpina Trieste.

La conferma che la formazione triestina è solo la lontana parente di quella in crisi di risultati nelle ultime due stagioni, è arrivata in gara due. Un incontro che ha visto il Baseball Softball Club Rovigo particolarmente appannato, soprattutto in attacco. I rossoblù incassano due punti nei primi due turni ma, pur girando le mazze a vuoto in attacco, restano in partita. Almeno fino al settimo turno, che vede gli avversari andare a punto ben quattro volte. Debole la reazione rodigina e prima del termine lo Junior Alpina Trieste arrotonda il punteggio aggiudicandosi a 9 anche gara due.

Da segnalare comunque la buona prova sul monte di lancio del rodigino Michele Rondina, oltre agli esordi del giovanissimo classe 2003 Lorenzo Masiero, in gara uno, e di Francesco Callegari in gara due.

“Ora bisogna rimboccarsi le maniche e pensare a preparare al meglio i prossimi incontri – commenta Fidel Reinoso – Occorre lavorare soprattutto per definire un piano di attacco più preciso e affidabile, va ritrovata inoltre una maggiore solidità al lancio. Ci aspettano altri due turni casalinghi (contro Nuova Pianorese e White Sox Buttrio, ndr), cercheremo di sfruttarli nel migliore dei modi per dimenticare questi due passi falsi”.

Roster Itas Rovigo: Reyes, Malengo, Salvatore, Ferrari, Schibuola, Rondina, Callegari, Vigato, Lavezzo, Chieregato, Frigato, Taschin, Agostinello, Secrieru, Gonzalez, Masiero, Cherubin.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.