28 Aprile 2018 19:24

ELEZIONI COMUNALI 2018 ADRIA

Furlanetto in corsa per Palazzo Tassoni, parola d’ordine: onestà

La candidata sindaco di Fratelli d'Italia ha inaugurato la sede elettorale di Corso Vittorio Emanuele


ADRIA – La “leonessa” di Fratelli d’Italia è pronta a dare battaglia per conquistare Palazzo Tassoni. E’ una Giorgia Furlanetto battagliera e carica quella che questa mattina, 28 aprile, in Corso Vittorio Emanuele ad Adria, ha tagliato il nastro della propria sede elettorale dando il via, di fatto, alla propria corsa per diventare sindaco della città etrusca. Circondata da tanti amici, dalla famiglia e da numerosi esponenti del suo partito, Fratelli d’Italia, e da sostenitori che invece militano in altri movimenti ma che comunque la appoggiano, Furlanetto, visibilmente emozionata, ha ricordato a tutti i presenti che la sua non è stata una decisione maturata all’ultimo secondo. Al contrario: “Lo avevo detto all’inizio di marzo che mi sarei candidata – sottolinea – E le promesse vanno rispettate”.

L’esponente di Fratelli d’Italia è quindi in campo e punta al ballottaggio e alla vittoria, forte delle battaglie che ha condotto nei mesi scorsi come assessore della giunta Barbujani e, soprattutto, forte del simbolo del suo partito, come lei stessa ha spiegato: “Qualche stratega della comunicazione politica mi ha consigliato di correre senza simbolo ma mi sono rifiutata. Correre con una civica sarebbe stato come cercare di offuscare le mie origini. Mi sono rifiutata e non ho avuto alcun dubbio: non nasconderò mai la mia identità politica e la mia storia politica. Sono e sarò sempre di destra e nei mesi scorsi ho dimostrato cosa significhi essere di destra e avere amore per la propria città”.

Una corsa solitaria, dunque, la sua. Sostenuta dal suo partito, Furlanetto esclude qualsiasi ipotesi di coalizione visto l’attuale panorama politico adriese con le voci in circolazione che danno quasi per certa l’alleanza tra il Pd, la lista Bobo sindaco (che fa capo all’ex sindaco Massimo Barbujani) e Forza Italia. Del resto, lo stesso candidato del Pd Federico Cuberli ha ammesso, durante la presentazione della propria candidatura, che il suo partito punta ad un accordo proprio con l’ex rivale Barbujani.

Lealtà, coerenza e trasparenza sono le parole d’ordine della candidatura di Furlanetto, più volte citate questa mattina negli interventi a suo sostegno, a partire da Ivo Baccaglini, l’ex senatore Bartolomeo Amidei, Andrea Grassetto e Daniele Ceccarello di Fratelli d’Italia della provincia di Rovigo, fino al consigliere regionale del partito Massimiliano Barison che ha affermato: “Non potevo mancare a questo momento per la città” e ha rimarcato come, nel caso di vittoria, il territorio adriese troverebbe una sponda sicura in Regione, vista la presenza in consiglio a Venezia, per Fratelli d’Italia, dello stesso Barison e di Sergio Berlato che proprio ieri, 27 aprile, ha fatto sapere che sarà candidato consigliere comunale nella lista di Furlanetto.

Tra il pubblico presente in Corso Vittorio Emanuele al civico 90, tra gli amici, i familiari e i colleghi di Fdi, spiccava qualche volto noto: dall’ex candidata alle elezioni politiche Elena Gagliardo, a Valeria Toso, consigliere provinciale entrata a Palazzo Celio in quota Forza Italia, oltre a Luca Azzano Cantarutti, esponente del movimento Grande nord ed ex consigliere comunale adriese “dissidente” come Barnaba Busatto di Forza Italia (entrambi, con le loro firme, hanno infatti contribuito alla caduta di Massimo Barbujani).

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.