07 Aprile 2018 14:15

GATTO ROSSINI

Bloccato sul tetto, Rossini salvato col retino

Intervento dei vigili del fuoco


ROVIGO – Vigili del fuoco mobilitati per un intervento in pieno centro, in piazza Roma, nel primo pomeriggio di sabato 7 aprile. Qui,  il gatto Rossini era rimasto bloccato su un tetto. Era intervenuta l’autoscala, che però non era riuscita a raggiungere il micio. Si è quindi tentato con la scala tradizionale, in legno, ma il micio, molto spaventato, non ne voleva sapere di farsi prendere. E’ stato fatto anche un tentativo col prosciutto, “offerto” dalla osteria Ai Trani, di fronte alla quale si sono svolti i fatti.

Intanto, è tornata in azione anche l’autoscala. E, con un “blitz” congiunto, alla fine il micione di Rovigo è stato catturato. E’ stato letteralmente preso col “retino” che i vigili del fuoco impiegano per la cattura di animali di questo tipo. Per quanto, infatti, Rossini sia un micio amato e coccolato da tutti, molto manuseto, non si deve dimenticare come sia a tutti gli effetti un felino che, se arrabbiato e con le unghie sguainate, può fare davvero paura.

Non a caso la liberazione è avvenuta da parte di un vigile del fuoco che, per aprire il retino, ha usato protezioni speciali. Non sono state però necessarie: Rossini, evidentemente, non vedeva l’ora di andarsene e, appena le maglie del retino si sono aperte, è schizzato via. Il micione, secondo le prime ricostruzioni, era entrato nello studio dell’avvocato Noce, dove spesso passa a “fare visita”, come del resto in numerosi altri studi professionali del centro di Rovigo. Da qui, a quanto pare, si era poi “inerpicato” sul tetto.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.