29 Marzo 2018 15:32

LA STORIA A ROVIGO

Rossini resta chiuso in carcere: arrivano i pompieri



ROVIGO – Era rimasto chiuso nel vecchio carcere di via Verdi, il micio Rossini, “adottato” dalla città di Rovigo. E, alla fine, per liberarlo sono dovuti arrivare i vigili del fuoco. Non è stato un intervento semplicissimo, dal momento che non si trovavano le chiavi della struttura, ormai dismessa. Anche la polizia penitenziaria, ormai del tutto trasferita nel nuovo penitenziario in zona Tangenziale, le aveva più.

Per fortuna, però, un veloce giro di telefonate ha consentito di chiarire che è rimasta una persona, un geometra, che in città è ancora in possesso di una copia. In questo modo, è stato possibile restituire alla libertà il micio rosso di Rovigo. Non nuovo a questo genere di avventure. E disavventure.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.