17 marzo 2018 17:48

VOLLEY ROVIGO

Fruvit a cena con gli sponsor



ROVIGO – Nei giorni scorsi, al ristorante “Il Canaletto” di Rovigo, si è svolta una conviviale con i dirigenti della squadra di pallavolo femminile Fruvit Rovigo e gli sponsors 2017/2018 della squadra.

Per la Fruvit erano presenti il presidente Carlo Bonazzi, il vicepresidente Paolo Avezzù, il direttore sportivo Luca Pregnolato ed il responsabile marketing Marcello Trevisan, mentre per gli sponsors erano presenti Claudia Casarotti amministratore delegato Solmec Spa, Cristina Folchini presidente di Asm Set, Giuliano Govoni di Azimut Finanziaria, Giorgio Baldo di Safetia Srl, il direttore di RovigoBanca Ruggero Lucin con il funzionario Giampietro Rizzatello e per il Canaletto Group Silvia Cesaretto, mentre il Poliambulatorio Città di Ferrara era rappresentato sempre da Avezzù. Assente giustificato il direttore del centro commerciale La Fattoria Marco Cavallaro.

L’incontro è stata l’occasione innanzitutto per un ringraziamento agli sponsors per la vicinanza non solo alla prima squadra di B2, ma a tutto il “pianeta Fruvit”, che conta oltre 160 atlete tra Prima Divisione, Under 16-14-13 e Minivolley. Poi il direttore sportivo Pregnolato, nel fare un primo bilancio della stagione in corso, tra molte luci ed ultimamente, purtroppo, con qualche ombra, ha già tracciato le linee della futura stagione, in cui si punta, sempre grazie agli sponsors ed alla passione delle atlete, nonché alla vicinanza delle loro famiglie, oltre che al lavoro dei tanti volontari vicini alla Fruvit, a continuare ad investire nello sport come occasione educativa ed aggregativa per i giovani, oltre che a valorizzare il vivaio locale, su cui investire anche per la futura prima squadra di B2.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.