12 marzo 2018 10:58

SAN BELLINO

Diego De Silva in biblioteca comunale

Sabato 17 incontro col noto scrittore, modera Caterina Zanirato


SAN BELLINO – Ritorna in Altopolesine l’appuntamento con “Incontri con l’autore”. Dopo il grande successo dello scorso anno, ospite la conduttrice Camila Raznovich che ha fatto registrare il tutto esaurito, San Bellino conferma l’adesione alla rassegna organizzata dalla Provincia di Rovigo con il Sistema bibliotecario e la Fondazione Aida di Verona.

Da febbraio ad aprile la kermesse letteraria, articolata in 21 eventi, porta in Polesine i più noti scrittori, saggisti e conduttori televisivi che si raccontano e raccontano il proprio libro. La biblioteca comunale di San Bellino sabato 17 marzo alle 21 (appuntamento inizialmente previsto per il giorno 16 ma spostato per impegni dell’autore) sarà sede dell’incontro con Diego De Silva. Scrittore, giornalista de Il Mattino e sceneggiatore napoletano è stato finalista al Premio Strega nel 2007 con il romanzo “Non avevo capito niente”. I suoi libri sono tradotti in Inghilterra, Francia, Spagna, Germania, Paesi Bassi, Portogallo, Grecia, Israele e Stati Uniti. Dopo la trilogia che lo ha reso famoso, tornano le avventure dell’avvocato Malinconico con “Divorziare con stile”.

Dal suo precedente romanzo “Terapia di coppie per amanti” è stato tratto lo scorso anno l’omonimo film per la regia di Alessio Maria Federici e con gli attori Ambra Angiolini e Pietro Sermonti. A dialogare con l’autore è stata chiamata la giornalista polesana Caterina Zanirato, mentre in apertura l’introduzione è a cura del presidente della biblioteca e consigliere comunale alle politiche culturali Raffaele Campion che dichiara: “La rassegna ideata dalla Provincia è un’ottima occasione per dar luce ai nostri Comuni e portare ospiti di grande spessore in paesi piccoli ma culturalmente vivaci e interessanti. Contemporaneamente abbiamo anche aderito, sempre con la Provincia, all’ormai consolidata manifestazione ‘Libri infiniti’ e proporremo nei prossimi mesi due incontri di lettura e laboratori con i bambini delle scuole locali. In un paese come San Bellino, dove negli ultimi anni la biblioteca è diventata la realtà culturale più importante e in continua crescita anche nel numero di prestiti, è fondamentale proporre progetti che possano incentivare la lettura dai più piccoli sino agli adulti”.
Info: [email protected]

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.