16 febbraio 2018 17:58

SPORT SENZA BARRIERE ROVIGO

Uguali Diversamente, nasce il nuoto sincronizzato

Al polo natatorio di viale Porta Po l'unico corso veneto per persone con deficit motori


ROVIGO – Si chiama Uguali Diversamente ed è un’associazione di promozione sportiva per diversamente abili che è nata ben sette anni fa, riscuotendo già enormi risultati. Presieduta da Paolo Bertante, con Nicoletta Carnevale, infatti, durante questi anni l’associazione è già riuscita ad allenare una campionessa mondiale di nuoto, Sara Zanca, che nonostante la sua disabilità è riuscita a conquistare vette internazionali in vasca. Gli allenamenti si svolgono all’interno del polo natatorio di Rovigo quasi ogni giorno e gli iscritti sono in costante aumento.

Da quest’anno, però, oltre al nuoto, l’associazione offre corsi di nuoto sincronizzato: una disciplina che richiede molta coordinazione e acquaticità, come spiega l’allenatrice Oxana Samotolkova. Sono pochissime le associazioni che offrono questo servizio: a Rovigo c’è l’unico centro del Veneto. Una vera sfida, ma che Uguali Diversamente può vincere, tanto che si sta già puntando ai campionati nazionali di giugno. “Sicuramente non è facile lavorare sulla coordinazione con persone che soffrono di varie patologie psicomotorie, ma stiamo ottenendo ottimi risultati con le ragazze che partecipano a questo corso. Siamo ottimisti e fiduciosi”.

Oltre ai risultati sportivi, però, promuovere il nuoto e lo sport tra le persone diversamente abili è importante anche dal punto di vista della formazione e della crescita sociale e personale: “Spirito di squadra, obiettivi da raggiungere, mobilità – spiegano Paolo Bertante e Nicoletta Carnevale – sono tre aspetti fondamentali della crescita personale di questi ragazzi. La vita da spogliatoio, poi, li rende più autonomi e anche le famiglie sono felici di  non dover badare sempre a tutto loro. Inoltre, riempie il cuore di soddisfazione vedere il loro sorriso: ogni giorno ci insegnano che nulla è impossibile”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.