19 febbraio 2018 17:39

CULTURA ROVIGO

Il cinema torna in città, dal 1° marzo al Censer

Al via il progetto "Cinecolonne", proiezioni da mercoledì a domenica nella sala Bisaglia


ROVIGO – Il cinema finalmente torna in città. L’ipotesi era nell’aria da tempo tant’è che se ne parlava già dall’inizio di gennaio, ora però è ufficiale e la conferenza stampa a Palazzo Nodari di questa mattina, 19 febbraio, ha fonrito tutti i dettagli dell’iniziativa. Dal 1° marzo, all’interno della sala Bisaglia del Censer, dal mercoledì alla domenica si proietteranno i film di maggiore successo nelle sale cinematografiche, offrendo un servizio costante alla cittadinanza. Si chiamerà “Cinecolonne” e nascerà grazie alla collaborazione tra Comune di Rovigo, Rovigo Fiere, Confesercenti, Ascom e l’associazione dei commercianti Centro città. Tutti gli enti creeranno una cabina di regia che sceglierà programmazione ed orari e le prime informazioni utili saranno disponibili dalla prossima settimana.

“Sono molto soddisfatto per questo risultato – spiega l’assessore agli eventi, Luigi Paulon – frutto della prima sperimentazione che avevamo fatto con la Pro Loco al cinema teatro Don Bosco. Ora, gli organizzatori sono aumentati e aumenterà anche l’offerta. Sala Bisaglia sta venendo sistemata con alcuni accorgimenti proprio in questi giorni e si potranno ospitare fino a 400 persone”.

Gli spettacoli saranno proiettati il mercoledì, il giovedì e il venerdì sera alle 21.30, mentre il sabato e la domenica le proiezioni saranno doppie, con speciali promozioni per ogni serata, in modo da includere tutta la città nella visione dei film a prezzi agevolati, con un occhio rivolto agli studenti che pagheranno un biglietto scontato di 3,5 euro al posto di 7 euro. Ci saranno anche sconti per chi acquista nei negozi del centro e per i più piccoli.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.