31 gennaio 2018 18:47

ESPERTI DI VINO ROVIGO

Venti nuovi sommelier proclamati a Rovigo

Si è concluso l'esame del terzo livello dell'Ais alla trattoria al Ponte di Lusia


ROVIGO – Venti nuovi sommelier a Rovigo. Questa mattina, all’interno della trattoria Al Ponte di Lusia, si è svolto l’esame di terzo livello dell’Ais, Associazione Italiana Sommelier, che ha visto nominare 20 rodigini come sommelier dopo un percorso di studio durato circa due anni, che li ha portati a conoscere il mondo del vino e dell’enologia. Commissario d’esame era Roberto Gardini, noto sommelier e docente alla scuola di cucina Alma di Parma, affiancato dal delegato Ais di Rovigo, Carlo Moretti.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti dagli allievi di quest’annata – spiega Moretti -. Segno inequivocabile che l’impegno è molto e l’interesse per il mondo del vino è crescente. L’esame è duro e non banale, c’è stato qualcuno che non ce l’ha fatta, ma siamo soddisfatti perché la maggior parte si è fatta trovare pronta per questa sfida. Ora inizia la vera avventura nel mondo Ais e del vino. E da febbraio inizieranno i nuovi corsi, sia di primo livello, sia di secondo livello, per arrivare poi al prossimo anno con ulteriore esame e altri nuovi sommelier”.

Con lui, Roberto Gardini: “Ais da sempre è in prima linea per promuovere la conoscenza e la corretta informazione sul mondo del vino e della degustazione – spiega il sommelier romagnolo -. Cerchiamo di promuovere ed espandere questa sensibilità con numerose iniziative e diventare sommelier è solo il primo passo. Mi congratulo comunque con questi giovani, appassionati o che lavorano nel settore, per il loro impegno e lo studio che hanno impiegato per raggiungere questo traguardo. La delegazione di Rovigo riserva sempre belle sorprese e il livello di preparazione degli iscritti è sempre molto alto”.

Caterina Zanirato

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.