11 gennaio 2018 12:29

ALTA VELOCITA'

Un mese di Italo, boom di prenotazioni da e per Rovigo



ROMA – E’ passato un mese esatto dal primo stop di Italo a Rovigo. Una novità, quella del “raddoppio” dell’alta velocità a Rovigo – le Frecce di Trenitalia sono infatti realtà già da tempo – che ha trovato attenzione e consensi da parte da parte di tutti: non solo viaggiatori che nelle tariffe di NTV hanno trovato convenienza ma anche da chi il treno normalmente non lo prendeva e ha visto magari in questa promozione un’opportunità di avvicinarsi a un modo di viaggiare diverso dall’aereo.

I numeri d’altro canto, come spesso accade, hanno la loro importanza, spesso in tempi di bilanci: sono ben 2500 le prenotazioni con partenza e arrivo in città, cifra sicuramente interessante calcolando che questo tipo di vettore non è certo quello più utilizzato dai tantissimi pendolari che ogni giorno affollano la stazione diretti le vicine Ferrara, Bologna. Padova, Venezia senza contare il traffico in entrata – per lo più studenti – da Verona e Adria.

I servizi quotidiani che collegano a Venezia Santa Lucia, Venezia Mestre, Padova, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Roma Termini, Roma Tiburtina e Napoli Centrale sono quattro: due i collegamenti giornalieri da Rovigo verso Roma, alle 10.47 e alle 19.47, mentre dal Sud si parte da Napoli alle 7.50 con fermata alle 12.12 a Rovigo, o da Roma alle 16.15 con stop in Polesine alle 19.12.

Prezzi stracciati e convogli nuovi di zecca (Evo, il top del comfort) oltre all’app collegata al servizio taxi hanno recitato un ruolo importante ma c’è anche dell’altro: la bella novità di vedere finalmente, almeno per una volta, la “piccola” Rovigo associata ad altre fermate e stazioni ben più blasonate e trafficate. Questo, di sicuro, un elemento aggiuntivo che l’iniziativa ha saputo riscuotere, quello di risvegliare cioè in un certo senso quell’orgoglio che la gente di Rovigo e i polesani in genere sanno tira fuori, ma spesso solo col contagocce.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.