02 settembre 2017 01:15

RUGBY ECCELLENZA

Rovigo già tonico e in palla: S. Donà liquidato 33-5



FEMI-CZ ROVIGO v LAFERT SAN DONÀ 33-5 (19-0)

Marcatori: p.t. 6’ m. Arrigo tr. Mantelli (7-0), 18’ m. Majstorovic non tr. (12-0), 23’ m. Odiete tr. Mantelli (19-0); s.t. 49’ m. Dal Sie non tr. (19-5), 51’ m. Lubian tr. Mantelli (26-5), 80’ m. Cincotto tr. Cioffi (33-5)

FEMI-CZ Rovigo: Odiete (62’ Biffi); Biffi (45’ Moscardi), Majstorovic (62’ Cioffi), Modena (62’ Barani), Arrigo (45’ Barion); Mantelli (72’ Teneggi), Loro (45’ Pasini) (69’ Visentin); De Marchi (62’ Ferro), Venco (45’ Lubian), Ruffolo (cap.); Ortis (58’ Parolo), Ferro (45’ Boggiani); D’Amico (69’ Vecchini), Cadorini (56’ Cincotto), Brugnara (55’ Balboni). All. McDonnell, Wright

Lafert San Donà: Falsaperla (41’ Biasuzzi), Rigutti, Pratichetti (41’ Iovu), Bertetti (41’ Schiabel), Bardella (51’ Rorato), Reeves, Rorato (41’ Crosato), Derbyshire, Catelan, Bacchin, Van Vuren, Pasti (41’ Erasmus), Zanusso (41’ Michelini), Vian Gianl. (41’Dal Sie), Ros (41’ Ceccato). All. Ansell

Arbitro: Blessano (Treviso)

Calciatori: Mantelli 3/4 (FEMI-CZ Rovigo), Cioffi 1/1 (FEMI-CZ Rovigo), Biasuzzi 0/1 (Lafert San Donà)

Note: serata mite (23 gradi), campo in buone condizioni. Spettatori 1000 circa

ROVIGO – Una settimana di lavoro in più si vede tutta. Rovigo rifila 33 punti al Lafert San Donà e archivia la pratica già nel primo tempo. Il secondo test match stagionale contro una formazione peraltro all’esordio assoluto mostra una formazione, quella rossoblu, decisamente più tonica e in palla.

Arrigo apre le marcature al 6′ dopo un’imbucata corsara e Mantelli trasforma – a fine gara per lui sarà 3 su 4 -ma Rovigo non molla, tiene il pallino del gioco e al 18′ allunga ancora con Majstorovic. I Bersaglieri denotano sin dalle prime battute una condizione decisamente migliore rispetto a sei giorni fa quando tra le mura amiche avevano affrontato le Fiamme Oro e in campo la differenza si nota eccome. Ferro conferma uno smalto ritrovato che ricorda i suoi tempi migliori ma anche i vari Ruffolo e Modena non sono da meno. Prima dell’intervallo c’è anche tempo di vedere la terza meta, realizzata da Odiete con Mantelli che c’entra i pali.

Nella ripresa girandola di sostituzioni come annunciato alla vigilia ma l’avvio è degli avversari che smuovono lo zero dello scorso con una meta di Dal Sie. La gara scende di tono ma in cattedra sale Lubian autore di una frazione di gioco superlativa: a coronare la sua serata arriva una meta per intercetto che esalta il Battaglini. Allo scadere quindi, gloria anche per Cincotto che fa cinquina con Cioffi che trova pure i pali.

Più che il risultato, come detto, conforta però lo stato di forma visto in campo: la squadra si conferma in mischia e in touche ma soprattutto conforta vedere come, anche con una buona metà di secondo tempo giocata con i giovani, concede poco o nulla agli avversari. Il prossimo appuntamento è fissato sabato prossimo, 9 settembre, a Badia Polesine e per il trofeo Pedrini con il Rovigo che torna al Battaglini il sabato successivo, 16 settembre, per l’ultimo test contro la Lazio prima dell’avvio del campionato che vedrà di scena i Bersaglieri a Reggio Emilia contro l’ex Luciano Rodriguez.

Coach McDonnell a fine gara commenta così la partita dei suoi: “Sono molto soddisfatto soprattutto per il primo tempo in cui abbiamo costruito fasi e messo sotto pressione gli avversari in difesa, due cose che sono molto importanti per noi. Sono anche contento per la prova di Mantelli, ha lavorato davvero duro in settimana per rimediare agli errori commessi nella prima partita contro le Fiamme e devo dire che i risultati oggi si sono visti. Bene anche la ripresa, ho visti i ragazzi più giovani molto motivati, il gruppo si è mostrato unito e ha tenuto bene. Stiamo cercando di creare una cultura rugbistica come mostra anche il canto finale a fine partita”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.