14 Settembre 2017 10:59

POSTA ROSSINI

Graffio del 14.09.2017

...sarà un villaggio turistico per androidi...


La Compagnia della Forca è un bellissimo fumetto di Magnus e Romanini ambientato in un ipotetico Medioevo, dove una scalcinata compagnia di ventura tenta di portare a termine eroiche imprese, condannandosi sempre a dolorosi fallimenti.

Tale è la giunta di Porto Tolle capitanata dal sindaco Bellan che per le dimensioni e il ruolo potrebbe essere paragonato al capitan Golia del fumetto (magister militum-tattico). Alle prese con la riconversione della centrale elettrica di Polesine Camerini ha finalmente reso noto che si pensa ad una valorizzazione turistica.

Quello che non ha detto però è che visti i tempi di realizzazione del progetto, probabilmente sarà un villaggio turistico per androidi, robot e macchine intelligenti.

Con questi utenti non sarà necessario bonificare l’area: olii vari e rottami diventeranno cibo pregiato per i vari visitatori. Il Delta del Po è stato descritto da pregevoli cantori: dall’indimenticabile Gianantonio Cibotto a Luchino Visconti hanno parlato di una realtà magica, sospesa tra sogno e realtà ma qui siamo già oltre ai deserti di dune di Frank Herbert.

In questo mondo futuro Cgil, Cisl e Uil non saranno più acronimi di sindacati ma modelli di robot. Bellan non sarà più il sindaco ma il capo officina. Tutto funzionerà con l’energia prodotta dalle maree e non ci sarà mai uno tsunami perchè la zona sarà protetta dalle onde psichiche generate da Angelo Zanellato, presidente del Consorzio per lo sviluppo che non a caso i compaesani chiamano “el testolòn”.

Come nella saga di Guerre Stellari gli aggiornamenti del progetto saranno annuali. Così se il film del 2017 si chiama: “Il progetto fantasma” quello del 2018 sarà “Le parole che non ti ho detto”, visto che su tutto incombe il patto di riservatezza firmato dal sindaco.

La Bibbia inizia con la scultòrea frase Fiat lux (Sia la luce) ma la centrale è spenta e la Fiat è emigrata in Olanda.

Non ci resta che piangere…

Miaoo

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.