30 Agosto 2017 19:26

ROVIGO SUL RED CARPET 2

Venezia, la Film Commission si mette in mostra 



ROVIGO – Quattro giorni dedicati al cinema e al Polesine quelli che porterà in scena alla mostra internazionale del Cinema di Venezia la Polesine Film Commission

Il presidente, Angelo Zanellato, in quest’intervista spiega quale sarà il programma delle giornate che si svolgeranno all’hotel Excelsior, al Lido di Venezia, all’interno del padiglione della Regione Veneto, ideate proprio per valorizzare il Polesine e la sua gente. “Ogni iniziativa è stata pensata per promuovere la nostra terra e le persone che qui sono cresciute con i loro talenti – spiega Zanellato – Ci sono molte persone capaci di emergere in tutta Italia, che hanno raggiunto brillanti risultati: vanno scoperte e fatte conoscere, perché non siamo la terra depressa che crediamo di essere. Vogliamo combattere questo luogo comune”.

Si parte dunque mercoledì 30 agosto, con l’inaugurazione ufficiale del festival internazionale del Cinema di Venezia e la mostra dedicata ai doppiatori, Attorinvoce, alle 18, alla presenza di Cristiano Corazzari, assessore Regionale, Massimo Veronese, giornalista e Maurizio Pittiglio, ideatore della mostra. 

Si prosegue venerdì 1 settembre: alle 10.30 la proiezione del docufilm “Generazioni Parallele”, prodotto da Stefano De Stefani e Serena Sterza, regia di Nicola Berti. Alle 12 invece sarà la volta del filmato “I tesori del Polesine”, girato grazie a dei droni con la regia di due giovani di Lendinara, Riccardo Fozzato e Pierluigi Begossi.

Sabato 2 settembre, quindi, la giornata dedicata al doppiaggio. Dalle 13.30 alle 17 sarà presentato il libro “Senti chi parla”, di Massimo Veronese, in cui si racconta chi si cela dietro alle voci più importanti del cinema italiano, e si prosegue poi con il premio nazionale “Leggio d’oro” che sarà consegnato alla doppiatrice di Uma Thurman, Chiara Colizzi, e alla voce di Tom Hanks, Angelo Maggi.

Infine, domenica 3 settembre, sempre dalle 13.30, si svolgerà la proiezione del film “Tanto non t’amerò”, di Ferdinando De Laurentis, girato in Polesine. Si prosegue con la proiezione di “Waiting room”, cortometraggi della LP Network a cura di Ferdinando De Laurentis e del cortometraggio “Psicopompo”, di Morgan Menegazzo e Maria Chiara Pernisa, a cura di Alessandra Chiarini, giovane rodigina dottoressa di ricerca in studi cinematografici per l’Università di Bologna. Si chiuderà la giornata con la proiezione di “Dino”, documentario sulla figura di Davide Lanzoni, fondatore della storica Rugby Rovigo, di Alberto Gambato

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.