01 Agosto 2017 00:42

TUTTA LA VERITÀ  

“Questioni politiche, i profughi non c’entrano per nulla”



È una questione politica. Come il refrain di una nota canzone, l’ormai ex assessore alla cultura del Comune di Rovigo Andrea Donzelli liquida così la questione delle sue dimissioni. “I profughi non c’entrano, ho rimesso il mio mandato perché era venuto meno il clima generale di fiducia dopo le tante affermazioni false e tendenziose di certa stampa”, recita il Donzelli-pensiero. L’ex assessore analizza quindi a freddo e davvero a tutto tondo le varie questioni che riguardano la cultura rodigina, dalla Fondazione all’Accademia passando per il futuro del Teatro sociale. Con un desiderio nel cassetto: “Spero che anche senza di me in veste di assessore, Rovigo possa coronare finalmente il sogno di diventare capitale della cultura…”.
DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.