Un sabato da leoni con menu vegano, fra saldi, musica e partita sul maxischermo

Per l'inizio degli sconti estivi i centro sarà ravvivato da una serie di eventi che promettono di rendere il 2 luglio una “notte magica, inseguendo un gol”

L'assessore Luigi Paulon, insieme ai rappresentanti delle associazioni dei commercianti durante la presentazione della ""Notte dei saldi", con maxischermo, concerti e "Vegando per Rovigo" ad arricchire il tutto

L'occasione per ribassare in centro: L'assessore Luigi Paulon, insieme ai rappresentanti delle associazioni dei commercianti durante la presentazione della ""Notte dei saldi", con maxischermo, concerti e "Vegando per Rovigo" ad arricchire il tutto

ROVIGO – Sarà un weekend da sballo: Maxischermo in piazza, negozi aperti con prezzi scontati, musica dal vivo e festival vegano. Il tutto concentrato in un’unica notte, quella di sabato. Il 2 luglio inizia ufficialmente il periodo dei saldi e per l’occasione la città si prepara in grande stile.

Grazie alla collaborazione tra Confesercenti, Confcommercio e i commercianti del centro storico le saracinesche dei negozi resteranno alzate fino a tardi. I clienti potranno così dare fondo ai propri risparmi fino alla mezzanotte, godendosi inoltre la lunga serie di eventi collaterali che sono stati organzzati per l’occasione.

Numerose attività commerciali si sono infatti attrezzate per dare spazio ad artisti, che, con le proprie note, accompagneranno la lunga notte degli affari rodigini. E se qualcuno teme di perdersi così la partita di calcio Italia-Germania, si tranquillizzi: in piazza Matteotti verrà montato un maxischermo dal quale si potrà seguire l’attesissimo incontro in diretta.

Come se non bastasse in centro sarà ospitato anche il festival vegano “Vegando per Rovigo”, l’evento con incontri, attività, musica e cibo tutto dedicato alla dieta vegana e alla sua filosofia.

«Abbiamo un weekend ricchissimo – commenta Luigi Paulon, assessore agli Eventi del Comune di Rovigo presentando la notte dei saldi – L’amministrazione comunale ha previsto una zona franca, senza tasse né altre cose, perché crediamo che sia un’occasione straordinaria per la rivitalizzazione del centro storico, su di cui vogliamo puntare».

Soddisfatta anche Antonella Savogin di Confesercenti, la quale sfrutta l’occasione per fare una piccola anticipazione: «In piazza Matteotti stiamo organizzando diversi eventi cinematografici e potremmo sfruttare il maxischermo anche per le Olimpiadi. Confesercenti ha fatto questo sforzo, speriamo sia gradito». Sulla stessa linea Bruno Meneghini di Ascom/Confcommercio. «Vorrei sottolineare l’offerta attrattiva veramente ampia – spiega – uniremo l’aspetto sportivo a quello commerciale a quello economico. Lancio un appello ai cittadini: bisogna esserci! D’altronde quale miglior sito se non la piazza per festeggiare l’eventuale vittoria dell’Italia o per consolarsi in compagnia in caso di sconfitta?».

Marco Baroncini

Condividi ora!

Lascia un commento

In Video