Posta


In questo archivio sono presenti 135 articoli.


“Sindaco vacci Piano”: sull’urbanistica il Psi invita Bergamin a privilegiare le riqualificazioni

Il Partito socialista rivolge al primo cittadino l’augurio che non ridisegni il futuro della città senza la partecipazione dei cittadini, “ma la recente riesumazione del vecchio Piruea dell’Angelo Custode, approvato e reso operativo, seppure con qualche variante, non prefigura scenari rosei perché, ancora una volta, si privilegia una inutile e rischiosa nuova edificazione”


Attacco al vetriolo di Silvia Menon a Paolo Avezzù

La capogruppo dell’omonima lista civica in consiglio comunale, dopo la replica sulla questione del cinema in centro che non sarà realizzato, risponde al presidente del consiglio comunale con parole durissime. E dopo l’invito a dimettersi avanzato ieri, oggi incalza: “Faremo il possibile perché questo, Paolo, sia il tuo ultimo giro in Comune”


“Alla guida dei treni fino a 71 anni: i conti prima della sicurezza”

“Allegare alla domanda di pensione il certificato di morte” è la provocazione lanciata da Vanni Destro nel raccontare la storia di un collega alla quale l’Inps ha dato una surreale risposta: “Se chi ha formulato e approvato la legislazione vigente ha pensato a casi come questo, viene il dubbio di trovarmi di fronte a una mente sadica e irresponsabile: mi auguro si metta una pezza”


Vernelli sposa definitivamente Bergamin: “E’ lui la legalità, mi prendo il lusso di dargli una mano”

Il capogruppo del Movimento 5 stelle in consiglio in un lungo documento spiega le ragioni del suo ingresso in maggioranza a pieno titolo, senza chiedere nulla in cambio: “Mi fa piacere così. Non so se il sindaco sia davvero pronto per tornare a votare, se non ha più una maggioranza leale è opportuno si decida presto. Nel frattempo se combatte contro le opacità, le collusioni, le irresponsabilità del passato io sono con lui”



Psi: “Da Zangirolami a Bergamin il centrodestra sta distruggendo l’eccellenza polesana nei rifiuti”

Il Partito socialista polesano, che attraverso Giovanni Giribuola guidava Ecogest prima della fusione con Asm divisione ambiente (fusione che ha dato vita ad Ecoambiente), punta il dito contro le politiche che da “asfaltatorie” stanno ora rischiando di smantellare proprio Ecoambiente a causa del braccio di ferro tra il sindaco Massimo Bergamin e i vertici del Consorzio


Maccartismo nel Pd, Munari e Bagatin: “Epurazioni e caccia alle streghe: è la fine”

“Come tentare di distruggere un partito” è l’intestazione della lettera che i due esponenti democratici scrivono riguardo alla decisione del direttivo del circolo di Rovigo di non rinnovare alcune iscrizioni: “Negare la tessera deve fondarsi su comportamenti lesivi sorretti da prove incontrovertibili e non su mere supposizioni faziose: offende ed irrita che i soliti noti, non capaci di vincere e altrettanto incapaci di riconoscere la sconfitta, ma solo di rincorrere palliative giustificazioni dei loro fallimenti, credendosi detentori di poteri assoluti decidano di procedere ad una sorta di epurazione senza avviare alcuna forma di legittimo confronto”


Il Pd infierisce su Bergamin: “Siamo all’apoteosi di coniugare assenza politica e vicende giudiziarie”

Con una nota a firma congiunta il segretario provinciale Julik Zanellato e quello dell’unione comunale Tosca Malagugini girano il coltello nella piaga: “In quattro mesi ha ridotto ai minimi termini la sua coalizione, Lega compresa: ha minacciato di uscire e ricandidarsi a sindaco con il Movimento 5 Stelle. Per questo, probabilmente, ha scelto Donzelli come assessore, per vicinanza politica ai pentastellati. Ma Grillo lo sa? E Salvini che ne pensa?”




Cambio al vertice del gruppo Bachelet: Andrea Borgato nuovo presidente

Francesco Milan, guida uscente dell’associazione politico-culturale, rinnova il proprio impegno: “Occorre lavorare per ricostruire una unità seria del centrosinistra e per favorire il cambiamento e la chiarezza delle posizioni, disdegnando anche le alleanze con quanti nel centrodestra o fra i moderati sono noti per la disinvoltura con cui si muovono”


Malaspina contro lo sperpero e il degrado: “Che fine faranno i metri cubi di edilizia inutilizzata?”

“Una ex Banca d’Italia inutilizzata, un ex ospedale psichiatrico, un ex sanatorio abbandonato, un ex provveditorato agli studi, un palazzo della Prefettura che potrebbe venire presto svuotato, un ex scuola materna avvolta dai rovi, una questura fatiscente, un parco parzialmente chiuso da diverso tempo, una Caserma dell’esercito svuotata e chiusa”. E’ lungo l’elenco degli immobili inutilizzati (o quasi) della città. Per questo l’ex candidato consigliere comunale propone la riqualificazione come primo obiettivo ancor prima della costruzione di nuovi spazi


Interporto, il Psi: “Non accettiamo passivamente i passivi né le idee fantasiose e pericolose”

Il segretario della federazione provinciale dei socialisti Scaramuzza attacca Contiero: “Il significato concreto delle sue critiche all’art. 23 delle Norme tecniche di attuazione e delle sue patetiche giustificazioni è legato al fatto che non sono stati consentiti insediamenti insalubri. Ma l’attività dell’ente non si dovrebbe caratterizzare per le sue vocazioni intermodali ed in particolare per la navigazione fluviale?”


Non ci private del pubblico, il Psi di Rovigo: “Siamo sicuri che sia giusto vendere le farmacie comunali?”

La riflessione dei Socialisti sull’efficienza e la produttività delle attività pubbliche, in base alla quale “Ci sono dei settori che non possono essere assegnati al privato” altri settori invece “in cui il privato può gestire direttamente anche se assoggettato a regole e in regime di libero mercato”. Per questo, sulle farmacie “sarà necessario vederci il più chiaro possibile ed alla luce del sole”



Beppe D’Alba: “La foto del bambino morto sulla spiaggia specchio di un’Europa senz’anima”

Le immagini dei piccoli migranti annegati provocano un sussulto di sdegno e di dolore e sembrano segnare il naufragio del sogno di Altiero Spinelli e del suo Manifesto di Ventotene: “Deve alzarsi la voce di tutte le società civili e progredite: serve un’azione forte ed unitaria per il rispetto dei diritti civili e delle esigenze dei più deboli, perché il futuro dei valori in cui crediamo ed in cui ci riconosciamo, mai come adesso è messo a rischio”


Casa del sorriso, Bartelle attacca Fantato e propone al consiglio regionale di sospendere le privatizzazioni

Ipab sì, Ipab no? A deciderlo sarà l’aula di palazzo Ferro Fini chiamato a pronunciarsi sul progetto di legge regionale numero 25 recante “disposizioni per la trasformazione delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza e per la disciplina delle aziende pubbliche e delle persone giuridiche di diritto privato di servizi alla persona”. Intanto, però, il Comune di Badia Polesine ha dato l’ok alla trasformazione della casa di riposo in una fondazione di diritto privato scatenando l’ira del consigliere regionale 5 stelle


In Video