Sinistro Destro
Il blog di Vanni Destro


In questo archivio sono presenti 39 articoli.

Vanni Destro

Per campare buco biglietti, per vivere inseguo quella che i buonsensisti definiscono utopia. Credo nella globalizzazione dei diritti in contrapposizione a quella del profitto e nell'idea che la coscienza civile e la partecipazione diretta siano alla base di ogni avanzamento sociale. Sono uno dei tanti, uno che ci prova ancora e resiste con ironia in un mondo in cui ridere è diventata una sfida civile.

Blog
Articoli

Omosessualità: Bergamin, obiezione respinta

di Vanni Destro | Blog |

L’annunciato rifiuto di celebrare unioni civili ha cacciato il sindaco di Rovigo in un ginepraio. E l’obiezione con delega sembra una scappatoia poco celodurista. Si sente il rumore di unghie sugli specchi e l’impressione è che vi sia il tentativo di costruirsi un’immagine da icona leghista estrema, magari fruttuosa in future tornate elettorali, più che di risolvere i problemi comunali


L’autolesionismo degli Ogm

di Vanni Destro | Blog |

In Polesine qualcuno ha seminato il Mon810 della Monsanto, senza pensare alle conseguenze: un Paese come il nostro rischia, con gli Ogm, di vedersi distruggere la qualità e la ricchezza di prodotti agricoli che rappresentano, assieme all’arte, la sua eccellenza


Brexit, sicuri che sia la soluzione?

di Vanni Destro | Blog |

L’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea impone una serie di riflessioni. I costi dell’operazione, inevitabilmente, saranno scaricati sui cittadini. Perché ad ogni latitudine, ormai, le politiche economiche e sociali si ricalcano. Probabilmente, quindi si sta spostando l’attenzione su di un obiettivo parziale e, in fondo, sbagliato.


Pronti alla Rexit?

di Vanni Destro | Blog |

Matteo Renzi è il vero grande sconfitto dell’ultima tornata di elezioni amministrative, infilato a Roma e Torino dall’avanzata Cinquestelle



Il voto ai tempi delle querele

di Vanni Destro | Blog |

La campagna elettorale per le amministrative, Polesine compreso, è stata più becera e superficiale del solito, segno di un quadro politico ormai annullato dai personalismi e di una sempre maggiore distanza dai cittadini. In Francia, invece, va avanti da giorni una mobilitazione contro la riforma del lavoro che da noi è stata accettata supinamente


Referendum costituzionale, semplicemente NO

di Vanni Destro | Blog |

Mente il Governo, nella persona del presidente del Consiglio e del ministro Boschi, apre già la lunghissima campagna elettorale per il “sì”, fatta di slogan, mistificazioni, frottole e di strumentalizzazioni, oltre che di scivoloni come quello dei “veri partigiani”, poco si riflette sul fatto che non solo il Senato non sarà abolito, ma sostituito da nominati per risparmi irrisori, ma l’effetto della legge elettorale insieme alla pasticciata riforma della Costituzione affiderà tutto il potere nelle mani di un’oligarchia che si autoperpetra. Frutto dei più squallidi inciuci fra Renzi, Alfano e Verdini


Il principio di precauzione ed il Ttip: il caso glifosato

di Vanni Destro | Blog |

In questi giorni è in discussione il rinnovo dell’autorizzazione all’uso della sostanza usata nei pesticidi che secondo alcuni studi sarebbe cancerogena. In ballo ci sono gli interessi di colossi come la Monsanto, che con il trattato transatlantico sul commercio acquisteranno ancora più potere


Un Paese squilibrato

di Vanni Destro | Blog |

Anche il diritto alla salute sembra diventare un privilegio riservato a chi ha le risorse per pagare le spese sanitarie e, non a caso, a fronte dei tagli l’aspettativa di vita è diminuita per la prima volta dal dopoguerra. E gli squilibri economici vengono acuiti dalle tanto decantate riforme, si pensi a pensioni e lavoro


Il referendum è vivo

di Vanni Destro | Blog |

Renzi ha avuto buon gioco a schierarsi per il non voto, cercando poi furbescamente di mettere il cappello sulla massa di chi non sarebbe comunque andato alle urne, come ormai succede in ogni consultazione elettorale (al ballottaggio per le comunali di Rovigo ha votato il 42%, città dove al referendum ha votato oltre il 39%). Vedremo cosa succederà ad ottobre…


Referendum, Grossi ostacoli per i disegni di Renzi

di Vanni Destro | Blog |

“Si deve votare: ogni cittadino è libero di farlo nel modo in cui ritiene giusto. Ma credo si debba partecipare al voto: significa essere pienamente cittadini. Fa parte della carta d’ identità del buon cittadino”. Con queste parole il presidente della Corte Costituzionale, l’organo supremo di garanzia e di equilibrio fra i poteri dello Stato, ha dato la propria “benedizione” al referendum del 17 aprile, mettendo di fronte alla propria meschina piccolezza e pavidità tutti i rappresentanti istituzionali e che, sicuri di perdere il confronto con l’espressione della volontà del popolo che dovrebbero rappresentare. Chi invita a disertare le urne referendarie è portatore di interessi che per la loro natura esclusiva pretendono l’assenza del confronto e della partecipazione


Separati, separatori e rifiuto di ragionare

di Vanni Destro | Blog |

Fra cassonetti intelligenti e prese di posizione che lo sembrano molto meno, in questi mesi si è combattuta una battaglia sul tema dei rifiuti, ma una domanda non sembra aver trovato risposta: perché è così difficile ipotizzare una raccolta porta a porta nelle frazioni di Rovigo?


Guidi, Renzi, Boschi e il fantasma di Craxi

di Vanni Destro | Blog |

Pozzi neri: fra scuse e dichiarazioni imbarazzanti sta emergendo tutta la pochezza ed il servilismo nei confronti dei poteri forti del Governo Renzi, ormai sempre più spaesato e senza seguito popolare. Il referendum del 17 aprile, che ha assunto ancora più significato politico, può essere l’occasione di una spallata


Trivelle, tanti SÌ per fermarle

di Vanni Destro | Blog |

Il 17 aprile si terrà il referendum. Il primo ostacolo è il superamento del quorum. Il voto può permettere di ribadire la contrarietà alle scelte degli ultimi Governi, sempre compiacenti nei confronti delle società estrattrici vagheggiando riduzioni delle bollette e maggiori posti di lavoro. Nulla di vero: la realtà è ben diversa


Il no positivo della Grecia

di Vanni Destro | Blog |

Un referendum che porta con sé molte riflessioni e tante speranze. Intanto apprezziamo almeno la democrazia altrui se da noi non abbiamo coraggio sufficiente per metterla in pratica


La coraggiosa dignità di Tsipras

di Vanni Destro | Blog |

“In questi momenti critici dobbiamo tutti ricordare che l’Europa è la casa comune dei suoi popoli. Che in Europa non ci sono padroni e ospiti. La Grecia è e rimarrà una parte imprescindibile dell’Europa, e l’Europa è parte imprescindibile della Grecia. Tuttavia un’Europa senza democrazia sarà un’Europa senza identità e senza bussola.

Vi chiamo tutti e tutte con spirito di concordia nazionale, unità e sangue freddo a prendere le decisioni di cui siamo degni. Per noi, per le generazioni che seguiranno, per la storia dei greci. Per la sovranità e la dignità del nostro popolo”: queste le parole di Alexis Tsipras alla sua nazione per annunciare il referendum sul “piano di salvataggio”


Il sindaco di minoranza

di Vanni Destro | Blog |

Dopo il ballottaggio è il momento di tirare le somme e fare i conti in casa della maggioranza dove, inevitabilmente, spicca la figura di Paolo Avezzù


Storie da treno: l’autobus sostitutivo

di Vanni Destro | Blog |

Il pullman fra le 4 e le 5 congiunge Ferrara a Bologna in un turbinio di facce, odori e storie. Alcune vengono da lontano, altre ruotano sempre intorno agli stessi luoghi, portando con sé il mutare del tempo


Nessun articolo trovato.


Prova a scegliere un'altra categoria. Oppure, se ti interessa collaborare con noi, scrivici a info@rovigoindiretta.it

In Video