16 aprile 2018 11:57

SCUOLA ALTOPOLESINE

La Protezione civile nelle scuole

CASTELMASSA – Prosegue mercoledì al liceo “Munari” di Castelmassa il ciclo di appuntamenti nelle scuole, che vede impegnati i volontari dell’Associazione Volontari Protezione Civile Altopolesine. “Non solo emergenze”: con queste parole l’associazione sintetizza i propri obiettivi e i compiti dei volontari, tra cui la fondamentale opera di informazione alla popolazione sulle varie tipologie di rischio ed i consigli di autoprotezione che ogni cittadino può seguire per la propria sicurezza e quella altrui.

Da anni l’Associazione Volontari Protezione Civile Altopolesine ha scelto di concentrare gli sforzi sulle nuove generazioni, promuovendo un progetto provinciale, che porta i volontari a incontrare annualmente più di 200 studenti. In particolare, la collaborazione con l’istituto comprensivo di Castelmassa, iniziata nell’anno scolastico 2010/2011, è stata subito inserita stabilmente tra le progettualità esterne del Piano d’Offerta Formativa dell’istituto.

Da febbraio a maggio i volontari incontrano le classi quarte delle scuole primarie e le seconde delle scuole medie nei plessi scolastici di Ceneselli, Castelmassa, Castelnovo Bariano, Bergantino e Melara. Inoltre, si confrontano con gli studenti del liceo artistico “Bruno Munari” di Castelmassa. Agli studenti vengono insegnati argomenti diversi, rapportandosi con loro in base alla fascia d’età. L’associazione incontra anche i ragazzi dei doposcuola di Castelmassa e Castelnovo Bariano, oltre ai gruppi scout locali.

Oltre alla sensibilizzazione sul volontariato e il “mettersi in gioco” per aiutare persone meno fortunate, gli aspetti “tecnici” per i più piccoli riguardano i vari rischi, soprattutto quelli nascosti a casa e a scuola. Con i più grandi si affrontano tematiche più complesse, quali i maggiori rischi legati al territorio ed i concetti di “Previsione, Prevenzione, Pianificazione, Soccorso e Superamento dell’emergenza” inseriti nei piani comunali di emergenza e facendo loro toccare con mano i mezzi e le attrezzature che la Protezione Civile ha a disposizione. Ai ragazzi del “Munari”, inoltre, è stata racconta l’esperienza umana dei volontari coinvolti nei soccorsi in Italia centrale, dopo il sisma.

In febbraio e marzo, i volontari hanno partecipato a incontri nelle scuole elementari di Ceneselli, Castelnovo Bariano, Castelmassa, Bergantino, Melara e Salara, nonché con il doposcuola di Castelnovo Bariano. Mercoledì 18 aprile saranno nell’aula magna del “Munari” per un momento dedicato alla struttura logistica, operativa e amministrativa della Protezione civile, mentre il 21 aprile daranno una dimostrazione pratica delle metodologie di intervento e delle attrezzature disponibili. Il 28 aprile un incontro con i 108 alunni delle classi seconde medie del plesso di Castelmassa, che comprende anche i comuni di Bergantino, Castelnovo e Melara: sarà aperto da una sessione teorica al centro sociale di Castelmassa, seguita da una parte operativa e pratica, con l’allestimento di un campo di protezione civile, l’installazione di generatori elettrici e torri faro, l’attivazione di una motopompa e la rappresentazione di una coronella di contenimento di un fontanazzo, oltre alla presentazione delle attrezzature in possesso dei volontari.

Il 3 maggio nuovo appuntamento nel pomeriggio, questa volta nella sede dell’associazione, in via Castaldelli, 5 a Castelmassa, in cui saranno presenti i ragazzi del doposcuola di Castelnovo Bariano, per una dimostrazione pratica di attrezzature e metodologie d’intervento. Sarà replicata, infine, il 17 maggio.

Periodo di intensa attività, insomma, per l’associazione, sempre alla ricerca di nuove leve, che vogliano unirsi al gruppo di volontari già operativi. Oltre a sostenerla con il proprio operato, si può contribuire con il cinque per mille, compilando la dichiarazione dei redditi. Basta indicare il codice fiscale 91009920298 nell’apposito spazio presente nella modulistica. Per contattare l’associazione, telefonare allo 0425 81348 o al 340 739 8871, oppure  scrivere a protezionecivilealtopolesine@gmail.com.

CONSIGLIATI