10 aprile 2018 11:57

La festa è finita

Chi c’è in piedi sul tappeto con la bandiera di Silvio in mano? Ma è Federico! Vuole fare il capo della banda adesso che il suo amico Bobo non c’è più. Lo zio Carmine è andato a prenderlo, la festina da Adriana per lui è finita prima. La Giorgia invece è rimasta ma Federico non la ascolta neppure. Anche lei però vuole fare il capo e i suoi fratelli maggiori le danno spago. Bartolomeo ha il mangia cassette sulle ginocchia, riavvolge il nastro e mette su il tormentone del capodanno in Autogrill. Daniele tira fuori la paletta da vigile di suo cugino Antonio e fa partire un trenino. Giorgio se la ride ma non ci sta. Pensava fosse Carnevale. Era arrivato vestito da indiano, insiste che vuole fare il cowboy.

Quanta confusione in salotto, si sentono più le urla della musica.

E di là in ripostiglio chi c’è? Chiusi al buio Matteo e Omar che bisbigliano. Gino si sente escluso, è rimasto fuori dalla porta, origlia e riferisce. I due più piccolini stanno giocando a Matteo che fa finta di essere morto e Omar che si traveste da mago. Usciti fuori racconteranno a tutti che la bacchetta magica fa i miracoli e risuscita i morti. Vorrebbero che anche Gino facesse finta di esser morto però a lui questo gioco non piace per niente. Dice che di là con Bobo si divertiva di più, mannaggia allo zio Carmine.

Però ormai è tardi. Si sente il rumore delle sedie. Le voci in cucina non sono più un lontano brusio perché si è aperta la porta a vetri. Un cappotto cade dall’attaccapanni. Le mamme hanno tirato fuori dalle borse le chiavi delle auto.

È ora di smettere di giocare, ci sono i Lego da sistemare e poi dalla nonna a mangiare la minestrina. Hanno già deciso tutto mamma e papà che poi vanno a cena fuori.

Giuditta Airplane

CONSIGLIATI