28 marzo 2018 18:23

FONDAZIONE CARIPARO

Il progetto dei giovani per il cicloturismo

ROVIGO – Il riconoscimento del 2015, che ha promosso il Delta del Po a Riserva della Biosfera Mab Unesco, ha aperto al territorio nuove opportunità di sviluppo del turismo, con ricadute positive sull’economia locale. A partire da questa esperienza, per valorizzare e promuovere le attività turistiche nel Delta, nasce il progetto #MyDeltaSlow ideato dall’Associazione MY Delta – composta da un gruppo di giovani che hanno partecipato al Mab Youth Forum 2017 – e dall’Ente Parco Regionale Veneto del Delta del Po.

#MyDeltaSlow ha l’obiettivo di valorizzare la forte vocazione della zona deltizia alle attività turistiche slow, in particolare il cicloturismo, mirando a sviluppare e mettere in rete i diversi attori presenti sul territorio. L’iniziativa ha un costo previsto di 199mila euro, di cui 80mila euro messi a disposizione dalla Fondazione Cariparo 40mila euro dallaRegione Veneto.

Tra gli obiettivi principali del progetto: aumentare la qualità dell’offerta ricettiva del territorio attraverso percorsi di formazione per gli operatori turistici, attivando spazi di confronto con le altre  Riserve della Biosfera presenti in Italia; creare rete tra imprese e attori del territorio per sviluppare un prodotto turistico competitivo e soddisfare le esigenze dei visitatori, con particolare attenzione al cicloturismo (settore in forte espansione); coinvolgere il mondo della scuola per valorizzare l’identità locale attraverso percorsi didattici appositamente ideati per gli Istituti del territorio; rafforzare l’immagine e la notorietà della Riserva della Biosfera del Delta del Po e dei suoi prodotti turistici attraverso attività di comunicazione, come: organizzazione e partecipazione a eventi e fiere dedicati, creazione di un sito web e di un’app per presentare tutti i servizi del turismo slow e promozione del Delta del Po attraverso il web e i social network.