13 marzo 2018 10:53

TAGLIO DI PO

Culturalmente, cinque eventi da non mancare

Rassegna al via il 15 marzo, si chiude il 17 maggio

TAGLIO DI PO – Prosegue nel 2018 la rassegna di incontri con l’autore “Culturalmente Taglio di Po” organizzata dal Comune di Taglio di Po – Assessorato alla Cultura, la cui prima parte, terminata a gennaio, ha riscosso una buona partecipazione, anche di cittadini da fuori Comune. L’assessore Veronica Pasetto ha illustrato il calendario degli eventi a partire dal mese in corso sino a maggio, in cui verranno trattati diversi argomenti, dalla storia al ruolo della donna, dalla legalità a tematiche sociali.

Il primo degli incontri si terrà giovedì 15 marzo alle 21 presso la Sala Consiliare con la presentazione del libro “Anima e Dintorni” di Roberta Sorgato, edito da Mazzanti Libri, primo classificato al Premio Letterario Dispatriati per opere sulle migrazioni: il romanzo affronta il tema dell’emigrazione ai giorni nostri, visto con gli occhi di una giovane donna alla ricerca della liberà, uguaglianza e rispetto reciproco.

Seguirà giovedì 29 marzo la presentazione del libro di Francesco Trotta “Confiscateli – Storie di Mafie e di Rinascite”, edito da Falco Editore, in collaborazione con l’associazione Libera di don Luigi Ciotti – Presidio di Rovigo, sul tema della legalità, in particolare sull’importanza dei beni confiscati alla mafia, che insistono anche nella nostra Provincia, e talvolta neppure si sa di averli.

Giovedì 12 aprile la scrittrice Nicoletta Canazza illustrerà il suo romanzo “Tanto non ti amerò”, edito Eda dizioni Clandestine e da cui è stato tratto l’omonimo film del regista Ferdinando De Laurentis che lo ha presentato nello spazio della Regione Veneto alla 74esimo Festival del Cinema di Venezia, riscuotendo grande successo. Il romanzo racconta la storia di conflitti familiari e di memorie, soffermandosi sulla decadenza di una famiglia, chiedendosi se il bene della famiglia debba sempre considerarsi superiore a quello del singolo.

Venerdì 4 maggio sarà la volta di Gianluca Cappellozza con il suo libro “Sedie all’insù”, edito Augh, una raccolta di racconti ambientati nel Delta del Po, dove il fiume non è solo lo sfondo ma esso stesso personaggio centrale, il filo conduttore di tutta la narrazione. Chiuderà la rassegna giovedì 17 maggio Leonardo Raito con la sua ultima opera “Paolo Spriano. Intellettuale militante”, edito Cleup, un libro che per la prima volta intende tracciare una biografia organica del grande storico del PCI, indiscusso protagonista della vita culturale e politica del nostro Paese dal Dopoguerra fino alla sua morte avvenuta nel 1988.

“La rassegna – spiega la Pasetto – si prefigge lo scopo di incentivare le persone al piacere della lettura. Incontrare un autore, capire il “dietro le quinte” della stesura di un libro, sia esso un romanzo o un saggio, permette al lettore di assaporare ancora di più il libro che si accinge a leggere. E’ inoltre un modo per far conoscere autori locali, veneti che si sono distinti in questo ambito. Infine diventa l’occasione per trattare argomenti attuali e sociali su cui si possono aprire dibattiti e confronti tra il pubblico e l’autore. Un momento culturale importante e vivace che lascia ai partecipanti la possibilità di ampliare i propri orizzonti, pur rimanendo comodamente nel proprio territorio”.