12 marzo 2018 11:33

RUGBY SERIE B

Badia batte Viadana (e il maltempo)

BORSARI RUGBY BADIA v RUGBY VIADANA 1970 33-3 (21-3)

Borsari Rugby Badia: Rossetto, Badocchi, Zampolli E., Arduin (17’ pt Pavanello), Ramirez J. (12’ st Braghin), Fratini (33’ st Flagiello), Boscolo, Michelotto F. (12’ Michelotto D.), Pavarin, Zampolli N. (16’ st Ramirez A.), Cecchetti (31’ st Milan), Aggio, Barbujani, Baccini, Ruzza (1’ st Colombo). A disp. Colombo, Michelotto D., Milan, Ramirez A., Flagiello, Braghin, Pavanello.

Rugby Viadana 1970: Donica, Torrelli, Pasetti, Mokom, May, Bini, Di Stefano, Davolio, Manghi S., Mannucci, Favagrossa, Bonfiglio, Novindi, Parazzi, Diallo. A disp. Manghi M., Chizzini, Grande, Mastrocola, Mezza, Ndoye, Sanfelici.

Arbitro: Meneghini (VE)

GDL: Clemente (RO), Malaman (RO)

Cartellini : 27’p.t. Manghi S., 30’ s.t. Manghi M.

Punti conquistati in classifica: Badia 5, Viadana 0

Man of the Match: Boscolo (Badia)

 

BADIA POLESINE – La partita decolla già al 7’ con una meta di Fratini che calcia per sè stesso in mezzo ai pali e trasforma. (7-0). Al 17’ dopo una serie di fasi il Badia va in meta con Arduin servito da un passaggio di Boscolo, schiacciando la meta però si infortuna alla spalla ed è costretto ad uscire al posto di Pavanello (14-0). Al 27’ l’arbitro assegna un cartellino giallo a Manghi S. per placcaggio al collo. Per un fuori gioco del Badia l’arbitro assegna un calcio di punizione a favore del Viadana, che opta per i pali e si porta sul 14-3. Allo scadere del primo tempo Badocchi segna una meta scartando la difesa e schiacciando in mezzo ai pali, Fratini trasforma (21-3).

Nel secondo tempo sono poche le azioni significative, complici il brutto tempo e le condizioni del campo. Al 30’ l’arbitro assegna un cartellino giallo a Matteo Manghi. Al 33’ Colombo segna la quarta meta per il Badia dopo una serie di pick and go, Fratini centra i pali (28-3). Allo scadere Baccini segna l’ultima meta per il Badia in bandierina, Fratini sbaglia e l’arbitro fischia la fine (33-3).

“Una bella partita, nonostante il campo fosse ai limiti della praticabilità – commenta Naas Tellarini – avevamo qualche dubbio vista la fisicità degli avversari, potevo pensare che con la mischia soffrissimo a causa delle condizioni del campo ma in realtà sono stati tutti molto bravi, giusta la scelta di Boscolo Man of the Match, ha giocato benissimo, sono contento perché portare a casa i 5 punti in un campo del genere e con degli avversari così fisici non era facile.
Abbiamo recuperato qualcosa sul Villorba ma rimaniamo sempre terzi anche se con una partita in meno, l’obiettivo rimane comunque il secondo posto in classifica. La settimana prossima andiamo a Bologna e speriamo che le condizioni del campo siano migliori per fare una bella partita”.