12 febbraio 2018 21:26

CANDA

“Mine” è morto, un paese intero sotto shock

CANDA – Era un ragazzo solare e sempre pronto alla battuta ma anche riflessivo e profondo. Chi ha conosciuto Michael Minetto, il 27enne di Canda che ieri sera, lunedì 12 febbraio, intorno alle 19, è rimasto vittima di un incidente lungo la Transpolesana tra Legnago e Villa Bartolomea, stenta a credere che la sua giovane vita si sia spezzata così, dentro le lamiere della sua Ford Focus uscita di strada in maniera autonoma mentre percorreva l’asfalto bagnato.

“Mine”, come lo chiamavano gli amici, aveva compiuto 27 anni da poco: percorreva la Transpolesana in direzione Rovigo quando pare abbia perso il controllo del mezzo che si è ribaltato nel fossato che costeggia la carreggiata. Viaggiava da solo e indossava le cinture di sicurezza ma l’impatto è stato fatale e il giovane è deceduto sul colpo. Tempestivi anche se purtroppo inutili i soccorsi giunti sul posto: personale del Suem 118, vigili del fuoco che lo hanno estratto dalle lamiere e carabinieri che, oltre ai rilievi dell’incidente, hanno provveduto a deviare il traffico.

CONSIGLIATI