20 febbraio 2018 14:01

CULTURA ROVIGO

Il Lemming torna in teatro con “Inferno”

La stagione di prosa al Sociale prosegue con un grande appuntamento venerdì 23

ROVIGO – Il Lemming ritorna a teatro. Un grande evento quello in cartello venerdì sera 23 febbraio (appuntamento alle 21), quando sul palco del Sociale sarà messo in scena “Inferno“, produzione che dopo tanto tempo torna ad avere il patrocinio del Comune di Rovigo.

Si tratta della prima puntata di una trilogia, Nekyia, che prosegue con il Purgatorio e il Paradiso. Uno spettacolo che ha richiesto una preparazione di tre anni tra studi e ricerche, che non veniva ripresentato da almeno altrettanti anni alla città di Rovigo. “Come sempre il pubblico sarà coinvolto emotivamente nel nostro spettacolo – spiega Massimo Munaro, direttore artistico del Teatro del Lemming -. Ma questa volta non ci sarà limite di pubblico perché riadattato alle poltrone del Teatro Sociale. Vi aspettiamo quindi numerosi”.

“L’infermo è un viaggio nell’abisso, tra poesie e letteratura del regno dei morti, del sogno e dell’inconscio che ci porta a domande basilari del nostro tempo  – commenta Fiorella Tommasini -. Sono molto soddisfatta di tornare a presentare quest’opera così importante e che ha richiesto anni di lavoro per prepararla. Il cast è cambiato, ma il risultato è sempre di alto impatto emotivo”.

Soddisfatta anche l’assessore alla cultura Alessandra Sguotti, che ha aperto le porte del Sociale al Lemming: “E’ una delle eccellenze del nostro territorio, conosciuta a livello internazionale – spiega -. Sono lieta di collaborare con loro per la stagione di prosa. Il nostro obiettivo è proprio quello di aprire le porte del Teatro Sociale a tutti e non sempre ai soliti, abbassando l’età media delle persone che vengono a teatro, luogo di emozioni per tutti”.

L’appuntamento è inserito all’interno della stagione di prosa e per partecipare basta acquistare i biglietti al botteghino del Teatro Sociale di Rovigo, chiamando lo 0425 25614.