12 febbraio 2018 11:57

VOLLEY FEMMINILE SERIE B

Fruvit, sconfitta che non delude

Lagaris Volley Volano – G.S.Fruvit Rovigo 3-0 (25-23, 25-23, 25-14)

Lagaris: Zanei (2), Ventura (14), Dorighelli (5), Di Stefano (14), Bisoffi (10), Della Valentina (1), Bandera (5), Tacchella (2), Gorgoglione, Depaoli, Fedrizzi, Lanzi (L1), Brunelli (L2). Allenatore: Angelini

G.S.Fruvit: Coltro (2), Toffanin G.(7), Giardini (6), Ferroni (5), Bolognesi (9), Battistella (6), Berasi (2), Ghiotti, Fyda, Toffanin S., Negrato (L). Allenatore: Breviglieri, Vice allenatore: Albini

Arbitri: 1° Beltrami, 2° Colella

VOLANO – Fruvit ci ha provato. Quella che sembrava una vittoria impossibile, nei primi due set è stata alla portata delle rodigine. Ma nel terzo, dopo il 10 pari, la capolista ha ingranato una marcia in più e non ha lasciato spazio. Si è vista la determinazione di chi comanda, sul campo e naturalmente in classifica.

Lo starting six giallonero: Berasi, Ferroni, Battistella Bolognesi, Coltro, Toffanin Giada, Negrato libero. Nel secondo set Breviglieri ha fatto entrare Giardini per Ferroni, che è ripartita anche nel terzo, sempre nel terzo set sono entrate anche Fyda e Ghiotti, ma punteggio già negativo.
Le ragazze di Breviglieri hanno comunque mostrato tenacia e grinta, non sostenute purtroppo dalla necessaria resistenza fisica e mentale. Spesso a punto a punto, i risultati dei primi due parziali raccontano di Lagaris sempre in vantaggio di una o due lunghezze, con rotazioni più favorevoli e con i tre attaccanti laterali che non sbagliavano un colpo.

Fruvit ha provato a contrastare difendendo molto e bene, ma non è servito, la battuta non è stata quell’arma che spesso è risultata determinante nell’impegnare la difesa avversaria, e le difficoltà a mettere giù palla in attacco erano evidenti, i dieci muro punto a loro favore lo dimostrano. Nulla da dire sull’impegno delle ragazze, che hanno dovuto piegarsi quando Lagaris l’ha deciso.

“Sono andati male il risultato e l’ultimo set, ma in verità i primi due sono stati tra quelli meglio giocati fino ad ora – commenta coach Breviglieri – forse perderli a 23 ha influito a livello emotivo sul terzo. Abbiamo difeso tantissimo ma poi non siamo stati in grado di rendere concreto l’attacco, la differenza è evidente, noi abbiamo attaccato con un 29%, contro un 42%, prendendo dieci stampate a muro. Lagaris è una squadra ‘alta’, con attaccanti molto bravi, con la battuta non siamo stati in grado di impedire la loro impostazione di gioco mettendoli in difficoltà, nonostante la loro ricezione sia stata peggiore della nostra con 55% Lagaris e 69% Fruvit di ricezione positiva”.

Continua il coach: “I primi due set mi sono piaciuti per impostazione e reattività, le scelte sono state buone, però concretizzare è difficile con un muro molto più alto, e quando ci riuscivamo, abbiamo trovato la difesa piazzata. Lagaris merita indubbiamente di stare in cima alla classifica, lo sta dimostrando, una formazione con pochissimi punti deboli, contro di noi ha giocato poco con le centrali, ma i laterali Di Stefano e Ventura ci hanno fatto quasi neri, già all’andata ci resero la vita difficile. Non sono deluso, anzi nei primi due set abbiamo ritrovato il gioco, la sorte non ci sta aiutando, anche con l’organico al completo non sarebbe stata una partita facile, a un certo punto bisogna saper riconoscere i meriti degli avversari, ci abbiamo provato, non ci siamo riusciti perché sono brave loro”.

I risultati dagli altri campi sono favorevoli per Fruvit, che resta in quarta posizione a ventotto punti, grazie al Costa Volpino che ha battuto Montecchio 3-0. Lo scontro al vertice tra Lemen (Bg) e C9 Arco (Tn), è finito al tie break 2-3, entrambe le formazioni ora sono seconde a meno sette dal Lagaris.
La prossima gara per Fruvit, sarà casalinga, sabato 17 febbraio, alle 21 al palasport di Rovigo, se la vedrà con il Vobarno (Bs).