Breaking news
MORIRE DI LAVORO / Milano come Ca’ Emo: tre operai soffocati da esalazioni tossiche
11 gennaio 2018 09:41

Il sogno di Schumann secondo Maurizio Baglini

Domenica 14 si apre la 96esima stagione concertistica in Accademia

ROVIGO – Ad aprire la 96esima stagione concertistica dell’associazione musicale Venezze sarà il brillante Maurizio Baglini, uno dei più autorevoli pianisti italiani.

L’eclettico musicista preseneterà un repertorio con le due anime di Schumann: il tenero Eusebio delle Kinderszenen op. 15 e l’ardito Florestano della Kreisleriana op. 16, la sognante malinconia delle tredici “scene infantili” (Kinderszenen) che sarà contrapposta all’impetuosità delle otto fantasie per pianoforte (Kreisleriana) ispirate al tormentato Johannes Kreisler, personaggio fittizio creato dallo scrittore tedesco E.T.A. Hoffmann. Tra le due esecuzioni si colloca, ad armonizzarne i contrasti, il Finale della Sinfonia n. 9 op. 125 di Beethoven nella trascendentale trascrizione per pianoforte del virtuoso Franz Liszt. Il concerto si terrà alla Sala Oliva dell’Accademia dei Concordi domenica 14 gennaio alle 17.

Le tessere associative 2018, da 50 euro per singolo socio ordinario e da 70 per socio
ordinario e familiare, sono acquistabili presso la sede dell’associazione (vicolo Venezze 2 a Rovigo) dal 5 gennaio fino al 5 febbraio, il lunedì e il venerdì dalle 10 alle 12, oppure a partire
dalle 16.30 in Accademia dei Concordi nel giorno del concerto, e permetteranno l’ingresso
a tutti gli appuntamenti dell’anno, compresa la rassegna settembrina Rovigo Cello City.

Ingresso per i non soci a 10 euro, acquistabile dalle 16.30 il giorno stesso nella sede del concerto. La stagione è resa possibile grazie al prezioso sostegno di Fondazione Banca del Monte e Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.