Breaking news
MORIRE DI LAVORO / Milano come Ca’ Emo: tre operai soffocati da esalazioni tossiche
12 gennaio 2018 11:40

“Rovigo capitale della cultura” riparte dal museo

Oltre 300 giornate di apertura e una cinquantina di eventi nel 2017

ROVIGO – Il museo dei Grandi Fiumi ha chiuso il 2017 facendo il pieno di  di iniziative ed eventi. Nell’anno che si è da poco concluso ha organizzato 50 appuntamenti culturali, a cui si aggiungono le sedute del Comitato permanente per i beni culturali e ambientali in Polesine, il campus estivo di 13 settimane, i due campus invernali per 2 settimane ew l’ospitalità di 4 settimane al corso regionale per tecnici del restauro di beni culturali organizzato da Cna ed Ecipa.

Le giornate di apertura ordinaria sono state 305 (11 quelle straordinarie o con orario ampliato), in occasione di eventi speciali o su richiesta di scolaresche, gruppi e singoli visitatori. Inoltre, sono state regolarmente messe a disposizione dei visitatori visite guidate a orario fisso le mattine e i pomeriggi di tutti i sabati e le domeniche, quindi 4 turni a settimana per complessivi 87 giorni nell’anno 2017.

Tutte le iniziative sono state organizzate in rete con soggetti esterni: 36 eventi e i campus delle vacanze in collaborazione con Aqua, 7 eventi in collaborazione con C.P.S.S.A.E., parecchi eventi insieme ad altre realtà culturali, scolastiche e associative, polesane e non solo. Le proposte sono state per lo più gratuite e sempre diversificate per tipologie di attività, per fasce orarie e per destinatari: visite e itinerari guidati, incontri pubblici, presentazioni di libri e video, laboratori didattici e letture animate per bambini e ragazzi, aperture straordinarie serali, mostre e installazioni temporanee, concerti, reading ed eventi divulgativi, anche abbinati ad aperitivi o degustazioni, etc.

Inoltre, Aqua ha realizzato e sta seguendo visite guidate, laboratori e percorsi didattici per scuole di ogni ordine e grado (gli interventi didattici sono offerti gratuitamente dall’amministrazione comunale alle scuole di Rovigo), nonché i progetti didattici di ampio respiro concordati con l’unità scientifica e personalizzati su richiesta di singoli istituti “Visit@ Rovigo” per il Comprensivo Rovigo 2 e “A scuola di mosaico” per il Comprensivo Rovigo 3. Il museo è stato protagonista anche nell’ambito del progetto “Attivamente” della Fondazione Cariparo con interventi di Aqua a favore di 25 scuole primarie di Padova e Rovigo, ognuno composto da 3 incontri: una lezione preliminare ai docenti, una lezione alla classe, una visita con laboratorio al museo, per un totale di 75 appuntamenti.

“Questi numeri dimostrano la costante attività e attenzione profusa nell’ambito della cultura da parte del Comune di Rovigo e dei suoi partner – afferma il sindaco Massimo Bergamin -: sono cifre importanti sulle quali ragionare in prospettiva di ‘Rovigo Capitale della Cultura 2021’ sulla quale l’assessorato alla cultura sta lavorando insieme a diverse persone e associazioni da tempo”. Soddisfazione anche da parte dell’assessore alla cultura Alessandra Sguotti: “I Grandi Fiumi sono uno dei nostri gioielli culturali, crediamo in questa struttura e nella cultura come cuore pulsante della città”.