11 gennaio 2018 17:06

FIAB ROVIGO

Amici della bici, insediato il nuovo direttivo

ROVIGO – Con la prima riunione dell’anno, il 9 gennaio, si è insediato il nuovo direttivo di Fiab Rovigo composto dai soci eletti dall’assemblea dello scorso 17 dicembre. Mandato rinnovato a Silvana Sartorello, Ornella Veronese e Denis Maragno con due nuove new entry, Giovanna Cervati e Maria Grazia Raminella detta Simonetta. Nell’ambito della riunione è stato anche nominato il neo presidente, Denis Maragno. Il nuovo gruppo dirigente guiderà l’ attività dell’associazione per il 2018 (lo statuto prevede il rinnovo annuale). Hanno lasciato il gruppo dirigente ma non l’associazione tre membri storici: Sandro Burgato, alla guida dell’associazione da tre anni, Cinzia Malin e Roberto Pezzuolo.

Il direttivo potrà contare sull’attivismo di numerosi soci, sempre partecipanti con entusiasmo alle numerose attività che l’associazione organizza in ambito del cicloturismo, in particolare con iniziative culturali per la conoscenza del territorio di appartenenza, della mobilità sostenibile, con proposte rivolte anche alla cittadinanza, e dei molti progetti per la promozione della cultura della bicicletta, sia a scuola che in piazza.

L’associazione Amici della bici di Rovigo – federata FIAB Federazione Italiana Amici della Bici- ha appena chiuso con un più che positivo bilancio il 2017, un anno di record e ricco di novità. Il primo risultato evidente lo si trova nell’aumento degli associati passati da 135 del 2016 ai 147 del 2017, un trend di crescita ormai stabile, in controtendenza rispetto ad un generale calo di associati a livello Veneto. Un risultato ottenuto anche grazie ai soci volontari che attivamente hanno contribuito alla realizzazione delle diverse e numerose iniziative dell’associazione. Iniziative con cui l’associazione Fiab Rovigo è stata maggiormente conosciuta e che quest’anno hanno portato maggiore visibilità in città, avvicinando nuove persone che condividono gli stessi interessi e si riconoscono nella necessità di utilizzare la bicicletta per i molteplici insiti motivi quali il fattore ecologico-ambientale, la decongestione del traffico cittadino, il contributo a migliorare la qualità dell’aria, il salutare movimento, l’aspetto della socialità e, non ultima, la richiesta di sicurezza per chi sceglie di utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto e la conseguente istanza di mettere in collegamento le piste ciclabili esistenti.

Alcune delle più significative iniziative sono state la rassegna di eventi per la Settimana Europea della Mobilità, che in quest’edizione si è particolarmente dedicata agli incontri nelle scuole, ben otto, oltre a strutturare l’interessante progetto di monitoraggio , uno strumento statistico fondamentale per il dialogo con l’amministrazione. Inoltre, un corso base di riparazione della bicicletta, che nel 2018 verrà ripetuto su scala maggiore. Infine i cavalli di battaglia di Fiab Rovigo, ovvero “La bici raccontata” (cinema, libri e viaggi sulle due ruote), giunta ormai alla 12esima edizione, sempre partecipatissima, “Pedalare sotto le stelle”, i venerdì d’agosto alla scoperta di luoghi e personaggi cittadini e ben tre ciclovacanze, curate da Ornella Veronese, che ogni anno portano i nostri soci a scoprire l’Italia in modo sempre originale e unico; senza contare le numerose collaborazioni con altre realtà associative per l’organizzazione di iniziative in ambito culturale, ambientale, sociale e anche sportivo.

Tornando ai dati, nel 2017 l’associazione Amici della bici di Rovigo è riuscita a coinvolgere un totale di ben 1.142 persone, tra soci e non soci, alle iniziative organizzate, 183 in più rispetto al 2016 e quasi il doppio rispetto al 2015. Una dimostrazione di impegno e di aumentato interesse del valore della socialità che solo la bici può dare. Anche di strada ne è stata fatta tanta: ogni socio ha percorso in media 1.105 chilometri che, se si tramutassero in anidride carbonica non emessa, equivarrebbe a una piccola foresta di 376 alberi.

Il programma del 2018, già pronto (reperibile in formato cartaceo in sede e online sul sito dell’associazione, www.rovigoinbici.org), è sviluppato nell’ottica di maggiore attenzione al territorio con tante uscite brevi dedicate alle bellezze e ai piccoli gioielli che il nostro Polesine custodisce: tra le prossime iniziative, spicca una chicca, la prima pedalata in notturna destinazione il mare. Ma ci sarà anche uno sguardo attento alla ciclabilità cittadina con un aumento degli incontri del Contaciclisti e l’avvio della costruzione di un catasto delle rastrelliere.