Breaking news
RAPPORTO CHOC / Pedofilia, Unicef stima che 53% vittime di abusi ha meno di 10 anni
04 dicembre 2017 13:17

Fruvit, altra prestazione da incorniciare

Contro il Paleni Casazza finisce 3-0 per le rodigine

G. S. FRUVIT ROVIGO V CASEIFICIO PALENI CASAZZA 3-0 (25-19, 25-19, 25-21)
G. S.Fruvit: Coltro (4), Ferrari (3), Toffanin (5), Ferroni (16), Bolognesi (16), Casprini (7), Battistella , Berasi, Ghiotti, Fyda, Negrato (L). Allenatore: Breviglieri. Vice Allenatore: Albini
Caseificio Paleni Casazza: Guerini (4), Mehic (4), Indoni (6), Piccoli (8), Signorelli, (1), Berera (12) Carsana (L1), Zinetti, Puce, Premoli, Zambetti S, Suardi, Zambetti G. Allenatrice: Mikusova. Assistente: Valoti
Arbitri: Casarin e Raunich

ROVIGO – Grande prova del G. S.Fruvit, contro le bergamasche del Paleni Casazza: con un brillante 3-0 la squadra di Breviglieri si aggiudica l’ottava gara di andata con una prova più che convincente. Davanti al pubblico amico Fruvit sta dimostrando quello che è ormai un dato di fatto nelle gare casalinghe, le avversarie di turno devono sapere che sarà dura, durissima, ottenere un buon risultato.

Anche questa volta l’ha fatta da padrone la battuta, quel fondamentale che sta mettendo in crisi le ricezioni avversarie, 12 punti diretti per Fruvit, (6 a testa Bolognesi e Ferroni) 5 per Paleni.
Si è vista un’ottima Fruvit, la buona ricezione e la difesa hanno sopperito alla differenza di centimetri in altezza a favore delle bergamasche.  Fruvit non ha lesinato energie, e si sono visti netti miglioramenti, Ferroni e Bolognesi non hanno mai tirato il freno, Casprini è migliorata tantissimo in difesa (61% in ricezione) ed è fondamentale a muro, anche i centrali Coltro e Toffanin, hanno fatto il loro dovere a muro, Negrato con un 64% personale di ricezioni positive è una garanzia.

A muro il dato positivo è a favore del Paleni (7-5), ma le giallonere hanno sporcato parecchie palle avversarie, favorendo il contrattacco. Partenza nei set sempre a inseguire per le padrone di casa, che poi trovano l’affiatamento necessario e la forza per migliorare. Formazione tipo quella schierata inizialmente, con Ferrari e Ferroni sulla diagonale, Bolognesi e Casprini in banda, Coltro e Toffanin centrali, Negrato libero.

Nel primo parziale Fruvit è dietro fino al 5-9, quando è fischiata una doppia a Ferrari, Breviglieri chiama tempo, mettendo in guardia la difesa dagli attacchi di Berera, l’opposto bergamasco, che sin da subito si mette in luce., Fruvit pareggia a 11, dopo tre ace di Bolognesi, e prende il largo, Ferroni non si fa pregare, e costringe l’allenatrice Bergamasca a chiamare un time out sul 18-13. Ferrari viene sostituita da Berasi in regia sul 21-19. E’ Bolognesi che mette a dura prova la ricezione del Paleni, che subisce quattro precisissimi ace consecutivi.

Il secondo set alla partenza vede in vantaggio sempre il Paleni, Fruvit, come un diesel, riconquista terreno e pareggia a 7, punto a punto sino al 13 pari, quando Fruvit allunga, sul 16-13 di Bolognesi, l’allenatrice ospite, Misukova, chiama tempo e concentrazione sulla ricezione. È Casprini che porta il punteggi o sul 18-14, Ferroni in battuta è inarrestabile, sigla un break di 3 punti, mandando a rete la palla set sul sul 24-16. Ora è la volta del Paleni ad andare a segno, tre sono le palle set negate, è Ferrari a metter fine al parziale con un bel tocco di seconda intenzione nei tre metri avversari.

L’inizio del terzo set è a favore di Paleni, che mette a frutto il proprio muro, e le diagonali della solita Berera 4-8. Breviglieri non ci sta, chiama il time out, dando preziose indicazioni sulle traiettorie di tiro dell’opposta bergamasca. Le padrone di casa si riprendono immediatamente e raggiungono il pareggio a otto, è’ un tira e molla alla pari sino a 13, Ferroni piazza un bel diagonale, Toffanin segna, Casprini costringe al time out l’allenatrice ospite sul 17-13, al rientro segna di nuovo poi tira lunghissimo l’attacco successivo. Paleni cerca la riscossa, e riesce a portarsi sul 21-18, il finale del set è turno di Ferroni, segna il 22-19, il 23esimo e 24esimo punto, Coltro batte lungo, la palla match la sbaglia l’alzatrice del Paleni.

“Come nelle ultime partite in casa – rimarca a fine gara coach Breviglieri – l’ago della bilancia è sempre lo stesso, servizio incisivo e difesa che è riuscita a tenere viva tanti attacchi dell’avversario. Del Paleni mi è piaciuto l’opposto, sicuramente la giocatrice con più talento, molto più tecnica rispetto agli altri laterali, anche lei si è trovata a dover gestire situazioni non proprio ottimali, ma con palla buona è passata diverse volte anche sopra il nostro muro.
Il nostro di attacco ancora fa un po’ fatica e Paleni è una squadra che a muro ci ha dato noia, hanno centimetri più di noi, toccano molti palloni, con palle non proprio perfette giocate a filo rete. Sì, abbiamo faticato però siamo stati bravi a gestire tante situazioni non ottimali, tipo partire sotto tutti i set, non di un punto o due ma quattro o cinque. Poi ne siamo usciti come le altre volte, con un servizio molto incisivo…”.

Sabato 9 dicembre Fruvit giocherà in casa del fanalino di coda Promoball Sanitars  formazione bresciana di atlete giovanissime e società ricca di storia per la pallavolo: nella passata stagione, la prima squadra femminile (), militava nel massimo campionato nazionale. Appuntamento alle 21 presso la palestra comunale di Maclodio (BS).