Breaking news
RAPPORTO CHOC / Pedofilia, Unicef stima che 53% vittime di abusi ha meno di 10 anni
06 dicembre 2017 09:51

Donne e pace, terzo incontro su Hannah Arendt

Giovedì 7 in Sala Arazzi si chiude il ciclo di dibattiti

ROVIGO – Hillesum, Weil, Arendt: donne che hanno elaborato pensiero e agito comportamenti per un futuro di pace in una prospettiva europea. A loro è dedicato il ciclo “Tre donne per un futuro di pace”, tre conferenze per riflettere sul passato, vivere con maggior consapevolezza il presente, progettare un futuro all’insegna della vitalità.

Giovedì 7 dicembre, alle 17.30 presso la Sala degli Arazzi dell’Accademia dei Concordi, avrà luogo il terzo e ultimo incontro, dal titolo “Hannah Arendt: banalità del bene, radicalità del male”, dedicato alla filosofa, storica e scrittrice tedesca naturalizzata statunitense, la cui figura e pensiero saranno presentati da Laura Boella e Giuseppe Goisis.

Laura Boella è professore ordinario di Filosofia Morale presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università Statale di Milano. Si è dedicata allo studio del pensiero femminile del ‘900 e ha sviluppato in particolare il tema delle relazioni intersoggettive e dei sentimenti di simpatia, empatia, compassione.

Giuseppe Goisis, già professore ordinario di Filosofia politica e Politica ed etica  all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è impegnato sul versante dei Diritti umani collaborando, fra l’altro, con il Cestudir (Centro Studi Diritti dell’uomo) e con l’Ateneo Veneto.

Come per gli altri incontri, sarà disponibile una scheda di introduzione con note biobibliografiche dedicata all’autrice, a cura dell’Associazione e Rivista Esodo (www.esodo.net).
Il ciclo è organizzato dall’Accademia dei Concordi e dalla Regione Veneto, in collaborazione con il Comune di Rovigo, l’associazione Esodo e l’associazione Carta di Altino. Ingresso libero Per informazioni: 0425 27991 – concordi@concordi.it.