Breaking news
RAPPORTO CHOC / Pedofilia, Unicef stima che 53% vittime di abusi ha meno di 10 anni
02 dicembre 2017 17:31

Bersaglieri, posta piena a Firenze: vittoria e bonus

Tanta pressione soprattutto con la mischia, McDonnell soddisfatto

TOSCANA AEROPORTI I MEDICEI V FEMI-CZ ROVIGO DELTA 18 – 31 (8-21)

Marcatori: p.t. 7’ Majstorovic tr Mantelli (0-7); 9’ m Boccardo nt (5-7); 24’ m Odiete tr Mantelli (5-14); 32’ cp Newton (8-14); 38’ m Cioffi tr Mantelli (8-21); s.t. 44’ m punizione Rovigo (8-28); 46’ m Boccardo tr Newton (15-28); 60’ cp Newton 18-28; 69’ cp Mantelli 18-31

Toscana Aeroporti I Medicei: Basson; Lubian, Rodwell, McCann, Morsellino (8’ Cornelli); Newton, Fusco; Greeff, Boccardo, Brancoli (60’ Chianucci); Montauriol, Maran (cap.) (11’ Cemicetti); Montivero (51’ Battisti), Baruffaldi (74’ Corbetta), Schiavon (60’ Cesareo). All. Presutti, Basson

FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta: Odiete; Barion, Majstorovic, Van Niekerk (79’ Biffi), Cioffi; Mantelli, Chillon; Ferro (cap.) (56’ Zanini), Lubian, De Marchi; Parker (58’ Boggiani), Ortis; D’Amico (79’ Cadorini), Momberg (79’ Balboni), Brugnara. All. McDonnell, Casellato

Arbitro: Rizzo (Ferrara)

AA1: Angelucci (Livorno)

AA2: Giovanelli (La Spezia)

Quarto Uomo: Masetti (Arezzo)

Calciatori: Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 3/4; Mantelli (FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta) 5/5

Note: giornata nuvolosa, temperatura 8°, campo in buone condizioni. Spettatori 1100.

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 0, FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta 5

Man of the Match: Chillon (FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta)

 

FIRENZE – La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince la battaglia al “Ruffino Stadium Mario Lodigiani” di Firenze battendo la Toscana Aeroporti I Medicei 31-18 e conquistando un punto di bonus prezioso. Partenza a razzo per i rossoblù che confinano i padroni di casa nei propri 22 fin dai primi minuti di gioco: dopo vari tentativi in attacco sui 5 metri e una prima ottima prova in mischia chiusa, i rossoblù riescono a schiacciare oltre la linea con Majstorovic e Mantelli trasforma per lo 0-7.

Pochi istanti dopo un errore di trasmissione rossoblù innesca un’azione rocambolesca dei Medicei che riescono ad andare in meta con Baruffaldi e ad accorciare le distanze sul 5-7. I rossoblù non demordono e continuano a mettere pressione sui padroni di casa, forti della supremazia del proprio pacchetto di mischia. Ma è con un’ottima azione al largo, nata al 25′ da touche nei pressi dei 10 metri avversari, che arriva la seconda marcatura dei Bersaglieri a firma di Odiete. Nonostante il forte vento Mantelli non fallisce la trasformazione e porta il risultato sul 5-14. Al 31′ i padroni di casa riescono ad accorciare le distanze grazia ad un piazzato messo a segno da Newton. Prima della fine del primo tempo i rossoblù, con un’altra bella azione al largo, vanno a segnare la terza meta di giornata con Cioffi, anche questa trasformata da Mantelli per l’8-21 con cui le squadre tornano agli spogliatoi.

La ripresa vede i Bersaglieri, ancora agguerriti, conquistare la meta del bonus dopo appena 4 minuti dal fischio d’inizio grazie ad un’altra grande prova del pack. Un minuto dopo però i Medicei accorciano le distanze grazie ad una meta d’intercetto di Boccardo che Newton trasforma per il 15-28. Nei minuti successivi i padroni di casa iniziano a mettere pressione sui rossoblù, confinandoli nei propri 22, ma è ancora una volta la mistica rodigina a togliere le castagne dal fuoco e ad impedire ai Medicei di segnare. La squadra di Firenze riesce comunque ad accorciare le distanze al 20′ grazie al piede di Newton che manda l’ovale in mezzo ai pali per il 18-28. I rossoblù non si fanno scoraggiare e spostano il gioco nella metà campo avversaria dove ottengono un piazzato, sempre grazie al pack, che Mantelli mette a segno per il 18-31. Negli istanti finali del match i rossoblù sfiorano la quinta meta senza però riuscire a concretizzare e l’arbitro fischia la fine sul 18-31.

“Abbiamo giocato un buon primo tempo, abbiamo messo molta pressione soprattutto con la mischia e costruito ottime fasi con i trequarti – afferma l’head coach rossoblù Joe McDonnell alla fine del match – non è stata una partita facile, i Medicei hanno messo il cuore in campo nonostante abbiano perso il loro capitano, Maran, dopo appena 10 minuti. Nel secondo tempo, dopo aver ottenuto la quarta meta, noi ci siamo un po’ troppo rilassati e di conseguenza abbiamo perso disciplina. Nel complesso comunque è stata una bella partita, sono felice del risultato e di aver ottenuto il punto di bonus”.