Breaking news
LA TERRA TREMA / Terremoto del 4.4 nel Parmense, paura ma niente danni
13 novembre 2017 13:03

L’autodromo diventa ring: tre giorni di grande pugilato

Il circuito di Adria ha ospitato le finali regionali del campionato italiano Elite
ADRIA – Tre giornate all’insegna del pugilato semiprofessionistico organizzate dalla Rhodigium Boxe e dalla Boxe Cavarzere in autodromo ad Adria. L’evento è iniziato venerdì 10 novembre alle 20 con i quarti di finale ed è proseguito sabato 11 dalle 18.30 con le semifinali per chiudersi il giorno dopo dalle 17 con le finali regionali del campionato italiano Elite.
Per la Rhodigium Boxe, come fuori programma, ha combattuto Sonny Suffer che ha disputato un avvincente match contro Riccardo Pedrazzoli della Boxe Arquà Petrarca (categoria 60kg), uscendone meritatamente vincitore. All’interno del campionato ha combattuto per la Rhodigium Boxe, nella categoria 81kg, Guy Bertran, che dopo soli quattro mesi da quando è salito di categoria, ha conquistato la medaglia d’argento sfidando nella finale un pugile Elite da ben cinque anni.
L’affluenza degli appassionati alla boxe è stata elevata, oltre 300 persone presenti alle finali di domenica, che sono accorse proprio per vedere il pugilato  e non perchè passavano di lì per caso. Un ringraziamento particolare all’Adria International Raceway per aver concesso gratuitamente il bellissimo paddock alla Rhodigium Boxe e all’assessore allo Sport del Comune di Adria Federico Simoni che ha sostenuto fin da subito la Rhodigium Boxe concedendo il patrocinio per l’organizzazione dell’evento per la prima volta ad Adria. Per il prossimo Comune e Rhodigium, stanno già meditando la possibilità di organizzare una serie di incontri in una piazza cittadina.