Breaking news
LA TERRA TREMA / Terremoto del 4.4 nel Parmense, paura ma niente danni
14 novembre 2017 08:38

Giovanni, il sogno finisce in semifinale

Il giovane Guarnieri, 15 anni, si arrende ma strappa applausi

ROMA – Giovanni Guarnieri si ferma a un passo dal sogno. Alla semifinale del Tour Music Fest svoltasi a Roma sul prestigioso palco del Jailbreak Live Club, il giovane cantante rodigino non è riuscito per un un soffio ad accedere alla finale in calendario al Piper il prossimo 24 novembre. Rimane comunque un grosso risultato per la giovane promessa polesana – ha appena 15 anni – che, dopo la selezione di migliaia di artisti durata sei mesi in tutta Italia, era stata inserita tra i 24 semifinalisti del più grande contest europeo per voci emergenti.

Giovanni si è presentato portando “Georgia on my mind”, evergreen di Ray Charles che ha strappato l’applauso del numeroso pubblico presente ma purtroppo non è bastato per aver ragioni degli avversari. Lo staff del Tour Music Fest ha ritenuto comunque di assegnargli un “Attestato di merito artistico” per i risultati ottenuti: “Ho perso – il suo primo commento a fine serata – ma l’emozione di un palco simile rimane per sempre. Quei tre minuti valevano ogni fatica e tensione. È stata una grande esperienza e un grande onore a prescindere dal risultato. Lo staff del Tour Music Fest è stato straordinario: mi è stato vicino e mi ha fatto crescere. Vincere un concorso? Non è tutto: l’importante è vivere di una passione e io ce l’ho, è il canto”.

Giovane ma già con le idee chiare sul futuro: “Nella vita ci sarà sempre qualcuno migliore di me manifesto vuol dire solo che posso migliorare ancora. Senza le cadute non si può imparare a rialzarsi. Credo nella musica e nel canto e continuerò a coltivare quest’amore…”.