Breaking news
LA TERRA TREMA / Terremoto del 4.4 nel Parmense, paura ma niente danni
13 novembre 2017 10:10

Fruvit senza scampo contro il Lemen

Le rodigine cedono il passo portando accasa solo un set

LEMEN ALMENNO V G.S. FRUVIT ROVIGO 3-1 (25-16, 23-25, 25-18, 25-14)

Lemen Almenno: Erba (10), Arcuri (9), Fumagalli (16), Pedrini (8), Gavazzeni (8), Tagliaferri (18), Danesi, Botti, Cavagna, Rota, Morlotti, Morstabilini, Alibrandi (L1), Martiriggiano (L2). All. Verderio

G. S. Fruvit: Ferrari (1), Ghiotti (4), Toffanin (8), Battistella (2), Ferroni (12), Bolognesi (8), Casprini ( 14), Berasi, Fyda (L). All. Breviglieri

 

ALMENNO S. BARTOLOMEO (BG) – Purtroppo si è avverato quello che coach Breviglieri aveva previsto: le tre “bocche da fuoco” del Lemen – Erba, Fumagalli e Tagliaferri – hanno fatto la differenza, imperversando per tutta la durata dell’incontro. “Queste non solo hanno individualità tecniche, hanno anche visione di gioco”, commenta l’allenatore giallonero a fine gara. Costretto a una formazione priva del libero Negrato e del centrale Coltro, Breviglieri ha ruotato gli unici cambi a disposizione, schierando Fryda come libero, Ferrari e Berasi che giocano un 50% a testa in regia, e Battistella che entrata in quasi tutti i set in sostituzione di Casprini o Bolognesi.

“Tutto sommato siamo stati in campo quasi due ore – rileva Breviglieri – anche se i parziali sono abbastanza impietosi nei set che abbiamo perso, contro una squadra disposta bene in campo, che batte bene, con muro e difesa fatti bene, confermo che purtroppo sbagliano pochissimo. Nelle condizioni in cui siamo scesi in campo, non dico che è stato un successo, perché non portiamo a casa punti, ma da una squadra che ha sempre vinto 3-0, noi andiamo senza due giocatori titolari, vinciamo un set, e le impegniamo per quasi due ore, secondo me, alla fine non posso chiedere molto di più.  Ho dovuto improvvisare una formazione completamente nuova, abbiamo ricevuto con l’opposto tenendo fuori il libero, un casino, avremmo dovuto trovare equilibri che non abbiamo avuto tempo di provare. Continuo a essere fiducioso, il set vinto è stato giocato bene, e del positivo c’è stato anche da parte nostra”.

Primo set sempre ad inseguire per Fruvit: 8-6, 16-11, 21-13, nel secondo Ferroni e Casprini su tutte e partenza a razzo Lemen sorpassa sul 16-14 ma Fruvit riagguanta il punteggio e sorpassa 20-21, vincendo di misura. Nel terzo set punto a punto, poi Erba e Fumagalli lasciano indietro Fruvit, 16-10, e Tagliaferri e Gavazzeni portano la gara sul 21-13: Lemen manitiene quindi il +7 sino alla fine del parziale. Nel quarto le padrone di casa, galvanizzate, partono subito forte e raddoppiano il distacco in pochissimo tempo, 16-8 e 13-21 con Fruvit che cede il passo.

Le rodigine restano in settima posizione in classifica, in coabitazione con Isuzu Cerea (Vr), a 7 punti. La sesta di campionato si giocherà sabato 18 novembre, alle 21 presso il palazzetto dello sport di Rovigo: avversario di turno il C9 Arco Riva (Tn), in questo momento, terza forza del campionato, a dodici punti, che ha avuto vita facilissima sul fanalino di coda Promoball Brescia.