Breaking news
LA TERRA TREMA / Terremoto del 4.4 nel Parmense, paura ma niente danni
12 novembre 2017 19:51

Celebrazione nel centenario del sacrificio più grande

Una messa e la deposizione di una corona d'alloro per ricordare i caduti della Brigata Rovigo

ROVIGO – Fanti in festa a Rovigo oggi, 12 novembre, in occasione della Festa provinciale del Fante. Gli eventi legati a tale ricorrenza sono iniziati nella chiesetta delle Fosse, dove si è svolta la messa celebrata da don Gianni Vettorello, cappellano della Polizia di Stato.

Presenti alla cerimonia, oltre ai rappresentanti delle associazioni d’Arma, per il Comune di Rovigo il vicesindaco Ezio Conchi ed il presidente del consiglio comunale Paolo Avezzù. Al termine della cerimonia il presidente dell’associazione del Fante e di Assoarma Paolo Vaccaro ha ricordato il Centenario dell’ultimo combattimento della Brigata Rovigo nella Prima Guerra Mondiale “20 maggio 1916-15 novembre 1917” che ha contribuito alla vittoria finale con 2.395 caduti.

E’ stato ricordato anche il cappellano militare don Giuseppe Fogagnolo, recentemente scomparso, ed il presidente uscente dell’associazione del Fante Cav.Uff. Mauro Angelo, anche lui deceduto da pochi mesi. Poi si è svolto il corteo fino al monumento dei Fanti presso i giardini di viale Marconi, dove si è svolto l’alzabandiera e la deposizione di una corona in memoria dei caduti. In conclusione il pranzo sociale al ristorante Don Bosco di Rovigo.