Breaking news
RAPPORTO CHOC / Pedofilia, Unicef stima che 53% vittime di abusi ha meno di 10 anni
29 novembre 2017 13:58

Boxe per tutti, al via il progetto per persone con disabilità

Gli allenamenti con l'istruttore Cristiano Castellacci sono già iniziati e gli atleti sono entusiasti

ROVIGO – Proprio da Rovigo sta partendo un progetto rivoluzionario che si estenderà a tutta Italia: aprire la boxe agonistica alle persone con disabilità fisiche. Il 2 dicembre, nel corso di una conferenza stampa, sarà presentato alla Federazione Italiana di boxe il progetto che vede la Pugilistica rodigina società pilota per includere nell’agonismo anche persone con disabilità, che prima potevano praticare questo sport solo a livello amatoriale.

Gli allenamenti, sotto la guida dell’istruttore Cristiano Castellacci, sono già partiti. Gli atleti, Marco Saltarin e Michele Brusaferro, sono entusiasti: “Sarà il ring a decidere cosa possiamo o non possiamo fare, contro chi combattere, non certo un nostro limite fisico. Tutto parte dalla testa e siamo contenti di poterci misurare con la boxe a livello agonistico”.

Proprio da Rovigo, quindi, sarà possibile salire sul ring per lottare contro i pregiudizi e rendere la boxe aperta a tutti, per la prima volta in Italia, seguendo ciò che già succede in tutta Europa.