03 ottobre 2017 16:47

NOTTE SENZ'ACQUA

Rubinetti a secco, la gente non sapeva

All'indomani in molti lamentano la scarsa comunicazione del gestore


ROVIGO – Lunedì sera, 2 ottobre dalle 23.30 fino alle 5 del mattino, il servizio idrico di Rovigo è stato sospeso. Dai rubinetti della città e di tutte le sue frazioni non è più scesa acqua, prendendo molte persone di sorpresa: sono in molti, infatti, coloro i quali lamentano il fatto di non essere stati informati da una tempestiva comunicazione ufficiale sulla sospensione del servizio.

Questo l’annuncio che è stato pubblicato sulla stampa locale: “Per lavori urgenti al potabilizzatore di Boara Polesine, Polacque comunica che dalle 23 di questa sera (2 ottobre) e fino alle 6 di domani mattina (3 ottobre) potrebbero verificarsi interruzioni nella fornitura d’acqua nel territorio del comune di Rovigo e di altri sette territori in Medio Polesine. I comuni interessati dal rischio di interruzione del servizio idrico sono, oltre a Rovigo, Arquà, Bosaro, Ceregnano, Costa di Rovigo, Pontecchio Polesine, San Martino di Venezze, Villadose e Villamarzana”.

Peccato però che, a detta dei cittadini, questo annuncio non sia stato affisso sotto casa o nelle zone interessate. In molti, infatti, si sono ritrovati sotto la doccia senz’acqua o a dover spegnere di colpo la lavatrice con il rischio di bruciare tutto…

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.