Breaking news
MANOVRA A META' / Cellulare alla guida e seggiolini anti-abbandono, giro di vite bye bye
10 ottobre 2017 12:37

Rovigo capitale del “baseball degli antichi”

Prima gara di sempre senza squadre irlandesi in campo

ROVIGO – Puntuale come un orologio svizzero l’autunno ripropone il Rounders a Rovigo, antico gioco del “batti e corri” gestito dalla Gaelic Athletic Association irlandese che nella New Ascaro ha una delle sue basi più attive in Europa.
Il club rodigino, che nel 2011 fu il primo ad introdurre il football gaelico in Italia, è l’unico a vantare atleti che praticano football, handball e rounders nel nostro Paese. Ben tre delle quattro discipline sportive tradizionali dell’Isola di Smeraldo vengono oggi praticate in questa striscia di terra stretta tra Adige e Po, caratteristica che rende il Polesine, almeno dal punto di vista sportivo, una sorta di “piccola Irlanda” tanta è la passione e la proliferazione d’iniziative legate alla cultura “celtico-irlandese” che vengono promosse dai ragazzi della New Ascaro Rovigo asd sempre pronti a cogliere al balzo ogni occasione utile a promuovere il nome della città di Rovigo anche all’estero.

L’organizzazione della prima edizione dell’Alpen Cup GAA Rounder – Trofeo “Casetta Rossoblu”, in programma sabato 14 ottobre al Baseball Field di Via Vittorio Veneto, è frutto della collaborazione con il Baseball Softball Club Rovigo e la Casetta Rossoblu di Fausto Forzato che, alla fine della competizione, organizzerà il tradizionale terzo tempo che accoglierà i protagonisti di questa storica giornata di sport e nel corso del quale si svolgerà anche la cerimonia di premiazione.

Il carattere internazionale all’evento è stato dalla presenza del team svizzero Zurich Inneoin GAA che ha saputo coinvolgere anche il locale Panathlon Club International del presidente Federico Cogo da sempre vicino alle iniziative capaci di promuovere quelli che sono i principi fondanti ed etici insiti in ogni disciplina sportiva, soprattutto se si tratta di sport come questi legati anche da un profondo aspetto culturale e di tradizione.

Al contrario del baseball e del softball, che non prevedono di giocare incontri con squadre miste composte da uomini e donne, il rounders irlandese permette la disputa di tre distinti campionati: Men, Ladies e Mixed, sia a livello giovanile che seniores. La formula “Mixed” sarà quella utilizzata nell’Alpen Cup di Rovigo che sabato vedrà le tre squadre partecipanti affrontarsi in un classico girone all’italiana con partite giocate sulla distanza dei 5 inning. A mettere ancor più incertezza nella composizione della classifica finale la possibilità concessa dal regolamento del rounders di chiudere il match con il punteggio di parità, cosa non prevista nel baseball e nel softball che non contemplano questa opzione.

Tre i match in programma nella giornata di sabato al Baseball Field di Rovigo che per l’occasione verrà ridisegnato con le misure e tutte le particolarità previste dal regolamento ufficiale GAA Rounders. Alle 14 saranno Ascaro Rovigo GAA e Zurich Inneoin GAA ad aprire il torneo con una partita che, a prescindere dall’esito finale, entrerà nella storia in quanto segnerà l’inizio di una nuova era nel panorama Gaelic Games in Europa. Sarà infatti la prima volta in assoluto che due squadre appartenenti a nazioni diverse dall’Irlanda, si sfideranno in un match di Rounders a livello internazionale. A seguire ancora emozioni con il derby rodigino tra Ascaro e Rovigo BSC prima di concludere con Zurigo che affronterà la rappresentativa del Baseball Softball Club Rovigo in un match che si preannuncia spettacolare.

In conclusione sabato a Rovigo ci saranno tutti gli elementi per vivere un grande pomeriggio di sport internazionale, un’occasione unica e forse irripetibile per respirare le emozioni di un evento indimenticabile, uno di quei momenti da raccontare un giorno ai nipoti.