Breaking news
COME PER BATTISTI? / Igor, dopo l’arresto ora è già scontro Italia-Spagna per l’estradizione
12 ottobre 2017 16:37

Rovigo avrà un reparto per le degenze dei detenuti

Prende il posto del vecchio Pronto soccorso: sarà dotato di sistemi di sicurezza innovativi

ROVIGO – Taglio del nastro oggi, giovedì 12 ottobre, per il nuovo reparto di degenza per pazienti in stato di detenzione carceraria all’ospedale di Rovigo. Si tratta di due stanze nuove, protette da innovativi sistemi di sicurezza, che sorgono proprio dove un tempo c’era il vecchio pronto soccorso e che ospiteranno tre posti letto.

Il progetto di messa in ristrutturazione è stato finanziato dalla Regione Veneto, come spiega il direttore generale dell’Ulss 5 di Rovigo, Antonio Compostella. Il costo complessivo è di 158mila euro per i lavori edili, impiantistici e per garantire la sicurezza non solo in termini di evasione, ma anche per prevenire atti di autolesionismo da parte dei carcerati ricoverati. L’area di intervento è stata scelta attraverso un sopralluogo del Ministero della Giustizia, Provveditorato regionale per il Veneto.

L’area in totale misura 113 metri quadri e il reparto è suddiviso in un filtro di sicurezza accesso, due stanze di degenza, servizi igienici adeguati e un locale a disposizione degli agenti di polizia penitenziaria che scortano i carcerati. Il reparto è norma dal punto di vista della sicurezza anti incendio, è dotato di telecamere a circuito chiuso, illuminazione di emergenza, prese telefoniche e dati.

La zona è resa ultrasicura da un sistema di chiusure e risulta facilmente raggiungibile dall’esterno attraverso la pensilina di accesso presso l’ex pronto soccorso o dal piano terra. Il nucleo risulta è perciò autonomo ai fini della detenzione in regime carcerario, con la realizzazione di appositi spazi per il personale di polizia penitenziaria in servizio 24 ore su 24.