Breaking news
COME PER BATTISTI? / Igor, dopo l’arresto ora è già scontro Italia-Spagna per l’estradizione
09 ottobre 2017 19:02

Marco Breviglieri è il nuovo allenatore del G.S.Fruvit Rovigo

Ferrarese, 48 anni, vanta esperienze anche all'estero

ROVIGO – E’ stato scelto il nuovo comandante della Fruvit Rovigo. Sabato 7 ottobre, Marco Breviglieri è stato presentato ufficialmente alla squadra dalla dirigenza della società giallonera, il presidente Carlo Bonazzi, Il vice presidente Paolo Avezzù, poco prima dell’amichevole disputata al palazzetto di Rovigo Contro la giovane formazione parigrado, dell’Imoco Volley San Donà, miltante nel girone D di serie B2.

Non è stato facile per il G.S.Fruvit trovare un sostituto di Pietro Pantaleoni, parecchi gli allenatori interpellati, ma evidentemente l’eredità lasciata dal Panta era pesante. Breviglieri ha ceduto alle insistenti lusinghe della società, anche per la profonda amicizia che lo legava a Pantaleoni, suo allenatore negli anni ’80 nella X Martiri di Porotto (Fe), e a Mauro Albini, suo ex compagno di squadra nello stesso periodo.

Il nuovo allenatore aveva già assistito all’amichevole giocata giovedì sera a Copparo contro Volley nel cuore, e sabato era in panchina a fianco di Albini.

Il palmares di Breviglieri è di tutto rispetto, ferrarese, 48 anni, inizia presto ad allenare, approda a Ferrara nel 2000 in A1 maschile con la Yahoo e vi rimane sino al 2003, nel 2004 da vice allenatore passa al femminile con la Foppa Pedretti Bergamo, vincitrice della coppa Cev, del campionato Italiano e della supercoppa Italiana. L’anno successivo, sempre come vice allenatore, segue la nazionale Russa sino al 2008, (medaglia d’oro agli europei del 2005, e ai campionati del mondo 2006). Tornato in Italia, allena in A2 a Soverato e Forli’, e nella stagione scorsa guadagna la promozione in A2 con l’Olimpia Ravenna sotto la direzione tecnica di Marco Bonitta.

Grandi i nomi della pallavolo dello stivale, cui è legato Breviglieri, da Francesco (Pupo) Dall’Olio, Silvano Prandi, Giovanni Caprara, per citarne alcuni. Nonostante il suo girovagare per i campi, “Brevi”, come viene chiamato dagli amici, trova anche il tempo per far visita, due estati fa, al suo “maestro” Pietro, e al vecchio compagno Mauro, dove ovviamente si èparlato “anche di pallavolo”.

Ora in casa Fruvit, dopo un’estate travagliata, si spera possa tornare quella tranquillità che è mancata, non poco, dopo la scomparsa di Pantaleoni.

Per tornare alla partita amichevole con Imoco S.Donà, bisogna dire che la formazione rodigina era rimaneggiata, otto le giocatrici a disposizione, (assenti per problemi di lavoro, le altre), e poco hanno potuto le padrone di casa contro le altissime e giovani promettenti dell’Imoco.

1-3 il risultato dello scout (25-20, 22-25, 14-25, 19-25), poi per la voglia di continuare a giocare, si è disputato un quinto set a 15, vinto da Fruvit a 7.

Per la cronaca hanno giocato: Fyda (2), Ghiotti (2), Berasi (3), Toffanin (5), Ferroni (10), Bolognesi (9), Casprini (10), Battistella (L).

Da lunedì, Breviglieri, prenderà definitivamente in mano le redini della squadra, sempre coadiuvato da Mauro Albini e Andrea Braiato, sarà dura perchè c’è un ritardo da recuperare sulla preparazione, e questo le ragazze lo sanno. Purtroppo il tempo è tiranno, sabato prossimo alle ore 21,00, inizia il campionato, Fruvit in trasferta, andrà sulle rive del lago di Iseo contro il Costa Volpino Volley (Bergamo).