Breaking news
MAGLIA NERA / In Italia gli occupati più anziani dell’UE: età media 44 anni
09 ottobre 2017 16:37

Cyber bullismo, la piaga della nostra società

Nasce Uniti in Rete, associazione per formare giovani e adulti sull'utilizzo dei social

ROVIGO – Il cyber bullismo, o meglio l’uso incontrollato dei social per sfogare violenze e cattiverie gratuite nei confronti delle persone, è ormai un fenomeno incontrollabile con il quale tutti dobbiamo fare i conti. Ultimo caso di cronaca, quello del video di Castiglione delle Stiviere, dove in una banca è stato girato un video poi diffuso su Facebook che ha attirato migliaia di critiche, più o meno pesanti, nei confronti dei protagonisti. Ennesimo caso di presa in giro collettiva, che fa seguito a episodi gravi che già hanno dimostrato quanto questo possa pesare sulla fragilità delle persone, facendo arrivare anche qualche bersaglio al suicidio (una su tutti Tiziana Cantone).

Per evitare il ripetersi di questi fenomeni, anche a Rovigo, è nata un’associazione di promozione sociale che ha come obiettivo la formazione di giovani e adulti al corretto utilizzo del web. Si chiama Uniti in rete e la presidente è Federica Boniolo, a capo di un team di giovani professioniste in vari settori: psicologhe, avvocati, educatori, pedagogiste, assistenti sociali. Sono: Glenda Incao, pedagogista; Carola Perretta, psicologa; Sara Colognesi, psicologa; Nadia Zampollo, psicologa; Michela Ferrati, avvocato; Arianna Biscuola, assistente sociale. Il loro intento è quello di combattere il cyber bullismo e ogni forma di discriminazione.

L’associazione, spiega Boniolo, fornisce supporto e assistenza ai minori che si trovano ad essere protagonisti di fatti spiacevoli sul web, ma non solo. Fornisce informazioni a chi necessità capire di più, organizza progetti, eventi, attività di sensibilizzazione rivolti a ragazzi e adulti, negli enti pubblici e nelle scuole. L’associazione è infatti alla ricerca di collaborazioni costanti con chi crede in questa mission: genitori, professionisti, insegnanti, aziende, società sportive, per creare insieme una società più sicura e più rispettosa del diverso.

Il prossimo appuntamento promosso da Uniti in Rete è dedicato all’odio: “Naufraghi digitali tra hatespeech, shitstorm e trolling”. Si svolgerà giovedì 19 ottobre all’istituto Viola Marchesini di Rovigo, alle 9.30, e in replica venerdì 20, alle 9, all’istituto comprensivo di Adria 1.