Breaking news
MAGLIA NERA / In Italia gli occupati più anziani dell’UE: età media 44 anni

Pet corner

07 settembre 2017 15:41

E anche quest’anno Bau City Camp fa il botto 

Full immersion per una ventina di bambini a cura della Lega del cane 

ROVIGO – Anche quest’anno si è tenuto il Bau City Camp, un progetto tutto dedicato ai bambini dai 4 ai 12 anni: per tre mattine i più piccoli hanno avuto la possibilità di confrontarsi con il mondo del volontariato a favore della tutela degli animali e cimentarsi in tante attività divertenti ed educative. 

Il progetto, ideato e coordinato dall’educatrice cinofila Veronica Ferrarese che collabora con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Rovigoanche quest’anno ha ottenuto un ottimo riscontro. Ventitrè bambini seguiti da una dozzina di volontari appositamente preparati, si sono cimentati in tante attività che li hanno fatti diventare dei piccoli volontari hanno fatto crescere in loro consapevolezza e sensibilità verso il mondo animale. 

Passeggiate e spazzolate di cani adatti ad attività con bambini (attentamente selezionati dall’educatrice cinofila), disegni, simulazioni di adozioni tramite la compilazione del questionario per far capire che nell’adozione di un animale ciò che conta è che si incontrino le esigenze degli adottanti ed il carattere del cane: il Bau City Camp è stato caratterizzato da preziose collaborazioni che hanno dato ancor più spessore ad un’iniziativa nuova e unica nel suo genere.

Il primo giorno i bambini, insieme a Pamela Tomaini della toelettatura Questione di Pelo, hanno imparato come prendersi cura del mantello del cane e l’importanza di farlo nel modo corretto, anche per tutelare la sua salute. Il secondo giorno la loro attenzione è stata catturata dalle letture animate e dai laboratori creativi di Elisa Chinarello, della libreria per bambini Ricarello di Adria. Il terzo ed ultimo giorno hanno imparato a visitare i cani insieme al direttore sanitario del Rifugio, nonché presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Rovigo, Andrea Feliciati

Tutte le attività hanno entusiasmato i bambini, sempre attenti e curiosi, e sono state condotte in modo da garantire la sicurezza dei piccoli volontari ed il benessere degli adorabili cani coinvolti nel progetto. L’obiettivo della Lega del Cane di Rovigo, presieduta da Isabella Ghinello, è stimolare giovani menti condividendo buona cultura cinofila (come interagire correttamente con i cani in modo sicuro e tutelando il loro benessere), favorendo l’educazione civica (raccolta delle deiezioni, portare a passeggio il cane esclusivamente al guinzaglio) e trasmettendo nozioni a tutela della salute dei nostri migliori amici (l’importanza del microchip, la sterilizzazione, l’importanza della profilassi specialmente contro al filaria, infestazione molto diffusa nelle nostre zone), in modo da contribuire a far crescere in modo responsabile gli adulti di domani.